Guide

Verificare la qualità della propria linea ADSL (rumore SNR e attenuazione, …)

Vi sembra che la connessione adsl sia lenta e comunque non rispetti il contratto fissato con il provider? Leggete questa guida per capire le motivazioni

5 minuti

Partiamo con una precisazione. Molti utenti si lamentano che la propria adsl sia estremamente lenta e ciò può dipendere dall’operatore. Molte volte però la causa principale è la vostra distanza troppo elevata dalla centrale telecom, ossia dal punto in cui parte la vostra linea. Più vicini siete, meglio andrà la vostra connessione che sarà più stabile e veloce.

Ora vi starete chiedendo come fare a sapere la distanza dalla centrale telecom. Il metodo più efficace è quello di accedere alla pagina di configurazione del modem adsl, che solitamente è 192.168.1.1 (in ogni caso potete trovarlo scritto sul libretto di istruzioni del modem). Una volta effettuato l’accesso, troverete due valori che ci interessano: Attenuazione (Attenuation) e Margine di Rumore SNR (Noise Margin). Di solito si trovano sulle impostazioni avanzate o sotto la voce “statistiche”; tuttavia anche in questo caso dipende dal vostro modem.

Segui Stintup anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!

LEGGI ANCHECome scegliere il modem con router integrato [GUIDA]

Se invece non riuscite proprio a trovare le voci sopra descritte o se siete in assenza di un modem adsl, potreste provare a chiamare il vostro operatore e farveli dire. Un consiglio: difficilmente troverete al primo colpo un operatore che sappia di quello che state parlando, vi conviene quindi farvi passare un tecnico.

Una volta ottenuti questi dati potete confrontarli con questa tabella qui sotto (che è universale):

Tabella dati ADSL

LINEE FINO A 8Mbps (ADSL classica):

SNR
fino a 6 dB: segnale assente/intermittente
7 – 10 dB: pessima qualità, difficile avere una connessione stabile
11 – 15 dB: segnale sul livello di soglia, controllare impianto telefonico e filtri
16 – 20 dB: segnale pulito, nessuna anomalia
20 – 28 dB: segnale ottimo
oltre 28 dB: eccellente

Attenuazione
fino a 20 dB: perfetto, non si può ottenere di meglio
20 – 30 dB: eccellente
30 – 40 dB: molto buono
40 – 50 dB: buono/discreto
50 – 60 dB: appena sufficiente, si possono verificare disconnessioni
oltre 60 dB: pessimo, disconnessioni frequenti.

LINEE FINO A 24Mbps (ADSL2+):

SNR
fino a 4 db: segnale assente o intermittente
5 – 7 dB: valore nella norma
8 – 11 dB: valore molto buono
12 – 14 dB: segnale ottimo
oltre 15 dB: segnale eccellente

Attenuazione
fino a 10 dB: perfetto, non si può ottenere di meglio
20 – 30 dB: buono
30 – 40 dB: discreto
40 – 55 dB: scarso
oltre 55 dB: pessimo, disconnessioni frequenti.

Il valore di attenuazione dipende dalla distanza della centrale

Per calcolare i km che vi separano dalla centrale potete seguire questo semplice calcolo matematico:

Calcolo distanza dalla centrale (metri)   = (1000 * MAX_Attenuation) /13.81

Oppure potete usare questo semplice tool web.

Come potete ben vedere dal grafico qui sopra, più ci si distanzia dalla centrale, più il segnale diminuisce e diventa più difficile ricevere una buona linea adsl. Per esempio fino ai 2100 metri è possibile avere una buona adsl 8Mbps, oltre invece si avrà un calo di prestazione, fino ad arrivare alla soglia dei 5km oltre la quale sarà difficile persino agganciare la linea.

VERIFICARE LA VELOCITA

In rete esistono moltissimi test di velocità della linea adsl, ma solo alcuni sono abbastanza precisi ed affidabili. Personalmente vi consiglio il famosissimo Speedtest, che però molte volte è sovraccarico e non restituisce risultati attendibili. Perciò vi consiglio di provare a fare dei test scegliendo vari server, sempre vicino alla vostra sede, e confrontarli tra loro. Un altro sito che raccomando è NGI.

In alternativa in rete ho trovato un altro metodo per testare la propria velocità in modo “indipendente e self service”. Procedete così:
+chiudete tutti i programmi che consumano banda (per esempio skype, emule, utorrent, jdownloader, …)
+accedete a questo sito e cliccate su tre file (che terminano in “.iso”)
+attendete che la velocità di download di tutti e tre i file si stabilizzi

Per trovare la vostra reale velocità in kb/s dovete sommare la velocità dei tre files. Per trovare la velocità in Mbps dovete moltiplicare quella velocità per 8 e dividere per 1000.

VERIFICARE IL PING

Il ping è il tempo impiegato da un pacchetto di dati (inviato dal computer) a raggiungere un altro computer collegato alla rete (il server) e a tornare indietro. E’ espresso in millesimi di secondo (ms)

Perché avere un ping basso è meglio? L’avere un ping basso significa avere meno lag (micro interruzioni), il che è indispensabile nel caso di videogiochi online. In una connessione adsl classica di solito varia da 30 a 80-90 ms.

I test che vi ho detto prima (Speedtest, …) valgono anche per testare il ping. Tuttavia il metodo migliore che ho trovato girovagando su Google e vari forum è questa procedura (da me testata):

  1. chiudete tutti i programmi che utilizzano internet (emule, bittorent, anche msn se volete stare sicuri, e tutto ciò che utilizza banda)
  2. (windows xp) Start -> Esegui -> cmd e premete invio; (windows7/vista) Start -> Tutti i programmi > Accessori > Prompt dei comandi; (windows 8/8.1/10) Cerca “Prompt dei comandi”
  3. Nel prompt scrivete “ping maya.ngi.it -t” e premete invio.
  4. Lasciatelo “lavorare” per circa un minuto e poi per interrompere premete CTRL+C

Il vostro ping è quello scritto di fianco a “minimo”, “medio” e “massimo”, ed è espresso in millisecondi (ms).

Ping ottimo: 0-30ms
Ping molto buono: 30-50ms
Ping buono: 50-60ms
Ping sufficiente: 60-80ms

Sopra la soglia degli 80 si comincia ad avere qualche limitazione nei giochi più frenetici.

Attualmente è possibile ridurre il ping facendosi settare l’adsl in fast, oppure attivando un’opzione telecom italia come internet play.

Un metodo per vedere se avete attivo il fastpath e ricevere ulteriori info è usare questo comodo tool per windows: OrbMT modem tool.

LINEA “ULL”

Cosa significa essere in ULL? Essere in ULL significa essere coperti dalle reti proprietarie dell’operatore al quale volete sottoscrivere un abbonamento o no. L’essere coperti ha, ovviamente, i sui vantaggi, come la possibilità di attivare o no il profilo fast nel caso di Infostrada (Libero) e Fastweb.

Per scoprire se lo siete o no potete seguire questo link.

FONTE: questa guida è stata riadattata per Stintup. L’originale (nonché più dettagliata) la potete trovare a QUESTO INDIRIZZO con ulteriori precisazioni in merito.

Come ultima vi assicuro che se avete pazienza e buon tempo da passare al telefono, potete ottenere grandi cose chiamando e richiamando il vostro operatore. Io, per esempio, sono già passato da 4Mpbs a 7Mbps e sono in procinto di ottenere gli 8Mbps, il che sarebbe la banda top del mio abbonamento, oltre ad avvere già ottenuto il profilo fast, senza ovviamente tirare fuori un euro. Tutto questo per dirvi fatevi coraggio e ottenete ciò che vi spetta!

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Verificare la qualità della propria linea ADSL (rumore SNR e attenuazione, …)
Commenti

I più letti del mese

To Top