Mash

USA: tornano i mutui facili, riparte il mercato immobiliare

2 minuti

La storia si ripete signori. Ma, ahimè, ancora una volta solo la parte negativa

«Il mercato delle case ha girato l’angolo». Parola di James Dimon, numero uno della Jp Morgan. Dichiarazione che fa il paio con quella del collega di Wells Fargo, Tim Sloan: «Crediamo che ci sia una svolta». C’è da crederci se queste parole arrivano da due istituti che messi insieme controllano oggi il 44% (fonte Inside mortgage finance) dei mutui degli Stati Uniti. E che proprio grazie ai mutui hanno alzato i margini nei conti del terzo trimestre annunciati nei giorni scorsi (i profitti anno su anno di Jp Morgan sono cresciuti del 34% a 5,71 miliardi di dollari e quelli di Wells Fargo del 22% a 4,94 miliardi). Scrive Vito Lops – Il Sole 24 Ore

Apriamo con le parole di Vito Lops de Il Sole 24 Ore questo articolo. E non andiamo oltre con i dettagli “tecnici” che potete trovare già nell’articolo sopra citato.

Vogliamo semplicemente fare una riflessione, semplice, “alla portata di tutti”. Molti di voi sanno già che l’attuale crisi è derivata proprio dall’economia americana. Anzi, per meglio dire la crisi in questione è quella del 2008, che poi si è evoluta nell’attuale. In ogni caso la “miccia” sono stati proprio i mutui facili che banche come Jp Morgan rilasciano a “tutti” coloro hanno bisogno di soldi per comprarsi la casa.

Segui Stintup anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!

Bene, direte. Male, dico io. Sì, perchè il problema sono le conseguenze a cui porta tutto ciò. Molti non riescono più a pagare i mutui dopo un certo periodo ed ecco che si innesca una reazione a catena in tutto il mercato americano che poi, grazie al mondo globalizzato in cui viviamo, arriva anche a noi.

Eppure senza questi mutui la gente non potrebbe comprare casa, così come senza finanziamenti le persone non riescono a comprarsi determinate cose o addirittura a vivere. In parole povere la gente ha bisogno di soldi.

Insomma, il processo è lungo ed è come una catena. Tutto è collegato e sembra non esserci una soluzione. E infatti è questo il mondo in cui viviamo oggi: un mondo in cui c’è un’incertezza assoluta.

Se vi state chiedendo se ho una possibile soluzione, no, non ce l’ho. Dovrebbero averla “chi governa il mondo”. E allora attendiamo, come abbiamo fatto finora, che i grandi agiscono, cercando nel frattempo di fare anche noi la nostra parte, per chi ancora può.

Dandovi appuntamento al prossimo appuntamento con “il blog personale di Franz” vi auguro una buona serata.

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Commenti

I più letti del mese

To Top