Cooler

Uber Taxi arriva in Italia da oggi (per ora solo a Torino)

Uber Taxi

Uber Taxi arriva in Italia, per ora a Torino. Da oggi è possibile prenotare un Taxi (sì, quello bianco che conosciamo tutti) dall’app di Uber.

Dopo Berlino, Dusseldorf, Atene, Dublino e Istanbul anche una città italiana adotta il servizio Uber Taxi. Si tratta di Torino, sesta città europea nella quale si potrà prenotare un taxi direttamente dall’app di Uber.

Nell’estate 2015 Uber era sbarcato a Torino con la popolare (e molto discussa) Uber Pop (ve ne avevamo parlato qui), poi ritirata in seguito alle proteste dei tassisti.

Tuttavia, nonostante il servizio non fosse più in funzione, sono ben 350.000 le persone ad aver provato a prenotare una corsa con Uber dal momento del ritiro del servizio ad oggi.

Se vi interessa abbiamo un buono per Uber del valore di 10€ [codice: 99nwrwtdue]

Non solo auto

Il trasporto intermodale è il futuro, lo si ripete da anni e ormai le aziende del settore trasporti passeggeri cercano di accaparrarsi più settori possibili.

Ne è un esempio BlaBlaCar che ha acquistato da poco una società di autobus lowcost.

Uber, leader da anni nel settore del trasporto condiviso auto tra privati, aggiungi alla sua gamma di servizi, dopo gli NCC, anche i Taxi oltre alle bici e ai monopattini elettrici. La società parla addirittura di accesso attraverso l’app ai servizi di trasporto pubblici.

Conviene ai tassisti?

Rispondere a questa domanda non mi viene facile visto che non conosco tassisti ai quali rivolgere questa domanda in questo momento e non conosco neppure come funziona questo lavoro, i guadagni reali, ecc.

Quindi se di mestiere fate i tassisti, sappiate che Uber Taxi vi offre e vi costa questo.

PRO:

  • assicurazione Partner Protection AXA (copertura in caso di malattia o infortunio)
  • riduzione dei tempi tra una corsa e l’altra (più clienti a disposizione)
  • seggiolino per il trasporto dei bambini
  • modalità di pagamento Flex Pay (pagamento giornaliero dei proventi delle corse da lunedì a venerdì)

CONTRO:

  • service fee (commissione di servizio) pari al 7% del costo di ogni corsa

Come funziona Uber Taxi in 3 semplici step

In parole semplici, per l’utente finale nulla cambia rispetto all’uso di Uber con le altre modalità finora previste. Per chi non l’avesse mai utilizzato vi lasciamo il comunicato stampa dell’azienda.

PRIMA DEL VIAGGIO:

La tecnologia di Uber identifica il tassista più vicino e indica quando accetta la corsa. I passeggeri possono:

  • ottenere informazioni sul tassista (profilo dell’autista)
  • seguire il percorso dell’auto sulla mappa integrata nell’app
  • avere una stima dell’orario di arrivo del taxi
  • avere una stima dell’orario di arrivo a destinazione

I passeggeri possono cancellare la corsa senza commissioni entro 2 minuti da quando la richiesta è stata accettata. Dopo i due minuti dovranno pagare una penale di 5 euro.

DURANTE IL VIAGGIO:

Passeggeri e autisti possono:

  • Condividere il percorso in tempo reale con contatti fidati
  • Dividere il costo della corsa
  • Accedere a tutte le funzionalità del safety center
  • Effettuare la chiamata d’emergenza al 112
  • Assistenza da parte di Uber

DOPO IL VIAGGIO:

Ai passeggeri viene rilasciata una ricevuta elettronica con il riepilogo del viaggio e possono accedere alla cronologia delle corse e contattare Uber in qualsiasi momento.

  • In caso di viaggio di lavoro, è possibile richiedere una ricevuta dal sito di Uber
  • Per la prima volta in Italia, Uber Taxi integra la funzione che consente di lasciare una mancia all’autista

Fonte: Uber

Commenti

I più letti del mese

To Top