Finanza & Mercati

Trimestrale record per le high tech: Google, Microsoft, Intel, Amazon, Sony e Nintendo

trimestrale

Le big del settore tecnologico statunitense e nipponico hanno fatto segnare una trimestrale eccellente, da Google (Alphabet) a Nintendo.

Quest’anno sembrano volare tutte quante le aziende dell’high tech, raggiungendo nuovi massimi storici che fanno ben sperare per il futuro del settore.

Le danze delle trimestrali sono state aperte da Alphabet (Google) che ha annunciato un bilancio sopra le attese con profitti per 9,4 miliardi di dollari (+73%).

Ottimo risultato anche per l’altro colosso statunitense, Microsoft, che riporta un fatturato di 26,8 miliardi di dollari e un guadagno netto pari a 7,4 miliardi. L’azienda vola su tutti i fronti, da Office (+14%) a LinkedIn (+37%) fino a Windows, Surface, Xbox racchiuse nella categoria More Personal Computing che segna un +13% su base annua e un fatturato pari a 9,9 miliardi.

Ottima trimestrale anche per Intel, che segna un +9% dic crescita su base annua e un fatturato pari a 16,1 miliardi di dollari. Anche in questo caso le ottime prestazioni si sono avute in tutti i principali settori coperti dall’azienda.

Record incredibile anche per Amazon. Il colosso di Jeff Bezos ha fatto segnare un incredibile +43% rispetto alla trimestrale dello scorso anno, registrando ricavi pari a 51,04 miliardi di dollari. Ancora più importante il risultato dell’utile di esercizio: 1,9 miliardi di dollari, ossia un bel +92%. Amazon ci ha abituati a queste crescite annue, spinta anche dagli Amazon Web Services (AWS) (business cloud) che hanno segnato anche questo trimestre un +49%.

Buone notizie anche per la giapponese Sony, che mostra i muscoli con un fatturato pari a 77 miliardi di dollari (+12,4%) e un guadagno netto di 6,6 miliardi (+154,5%). Sony ha venduto solo lo scorso anno 19 milioni di PlayStation 4 e in totale da quando è commercializzata ben 76,1 milioni. La divisone PlayStation è dunque la più importante del colosso nipponico, con un fatturato pari a 17,78 miliardi di dollari. Cattive notizie invece dal settore mobile (smartphone) che segna un -35,4% rispetto all’anno scorso e una perdita pari a 252 milioni di dollari.

Record per l’altra giapponese, Nintendo, che ha fatto segnare nel 2017 ricavi per 1.055 miliardi di Yen (circa 8 miliardi di Euro) e profitti per 177,5 miliardi di Yen (circa 1,34 miliardi di Euro). L’aumento in termini percentuali con l’anno precedente è mostruoso: rispettivamente si parla di un +115,8% e +504,7%. Ovviamente questo è grazie al successo mondiale di Switch.

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Commenti

I più letti del mese

To Top