Mash

SOPA, PIPA e i “Mega”: Anonymous dichiara guerra!

1 minuto

Comincia oggi, il 20 Gennaio 2012, la prima guerra digitale!

Parte la prima guerra mondiale, e se non ci credete vi basta accedere a Twitter e cercare #primaguerradigitale e vi renderete conto che è l’hashtag più usato, in Italia, al momento. Avrete sicuramente sentito parlare della chiusura di Megavideo, Megaupload e altri sito della catena “Mega” (vedi Megaporn). La ribellione degli utenti è scattata subito. Da Facebook a Twitter. Tutti rivogliono il vecchio caro Megavideo e perchè no, anche Megaupload.

Certo, i due siti sono estremamente illegali, infatti contenevano materiale altamente protetto da Copyright. Inoltre i proprietari, si stima, hanno guadagnato oltre 175 milioni di dollari (grazie a pubblicità e abbonamenti). Ma nulla toglie, però, che molti utenti utilizzavano i due siti (soprattutto Megaupload) come semplice servizio di cloud, ossia per caricare file da avere sempre a disposizione in ogni parte del mondo, senza dover spedire migliaia di e-mail cariche di dati pesantissimi. E molti i questi pagavano per il servizio. Ora si trovano a piedi. Senza dati e senza risarcimenti.

Segui Stintup anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!

E poi, l’FBI può chiudere un sito ospitato in varie parti del mondo, oscurandolo addirittura a livello mondiale? Secondo il nostro punto di vista no, soprattutto senza nessun preavviso per vari utenti onesti!

Per fortuna ci sono loro, il movimento Anonymous! Si sono subito mossi: dopo aver attaccato nella giornata di ieri vari siti di uffici governativi (come il sito governativo americano del Dipartimento della Giustizia, l’Universal Records, la Record Industry Association of America ed altri vari siti di organizzazioni ed etichette discografiche), oggi hanno dichiarato di aver aperto un nuovo Megaupload sotto un nuovo URL.

La dichiarazione pubblica è arrivata attraverso il loro account ufficiale di Twitter (il nuovo nome è Megaupload.bz).

Questo il testo del tweet:

✹BREAKING✹ – MEGAUPLOAD IS BACK, NEW #MEGAUPLOADSITE – http://megavideo.bz/ | #megaupload #opmegaupload

[banner network=”altervista” size=”468X60"]

E’ guerra aperta, signori! Godiamocela fino all’ultimo atto, e che vincano i migliori!

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Basta un LIKE su Facebook per supportare Stintup.
Siamo anche su TelegramInstagram, Periscope e YouTube.
Commenti

I più letti del mese

To Top