Speciale Salone di Ginevra

RUF CTR, la mitica Yellow Bird ora ha 700 Cv e raggiunge i 360 km/h

700 CV, 360 km/h, telaio completamente riprogettato e costruito da zero, 1200 kg: cosa volete di più? Una RUF CTR! Welcome back, Yellow Bird!

Photo: RUF

Appena la vedi te ne innamori. Si chiama RUF CTR, si pronuncia Yellow Bird. Si perché chiunque alla sua visione pensa a lei, la mitica giallona che ha fatto sognare appassionati di tutto il mondo. Ma se finora tutte le RUF erano delle Porsche riviste in ottica sportiva o speciale, questa nuova CTR è stata costruita da zero.

Ebbene sì, RUF CTR è la prima RUF con telaio costruito da zero. Il tutto in monoscocca in carbonio “con elementi deformabili in acciaio leggero e un rollbar integrato”. Il peso è di soli 1200 kg grazie anche ai molti inserti di carbonio, tra cui gli stessi pannelli della carrozzeria.

Il motore è un 3,6 litri portato a addirittura a 700 CV unito ad un cambio manuale a sei rapporti e trazione integrale. Insomma, in poche parole un sogno per pazzi, ossia per tutti malati di motori, ma quelli veri, incurabili! La coppia è pari a 880 Nm.

Lo 0-100 Km/h è raggiunto in 3,5 secondi mentre la velocità massima dichiarata è esagerata: 360 km/h. Chi mai avrebbe il coraggio di spingere una bestia del genere a quella velocità?

Sospensioni pushrod, cerchi da 19″, pneumatici da 245 anteriori e da 305 posteriori completano la magia.

Il prezzo non si sa, ma se ne faranno solo 30 esemplari. Beato chi potrà portarsela a casa…

Photo: RUF

Photo: RUF

Photo: RUF

Photo: RUF

Photo: RUF

Fonte

Commenti

I più letti del mese

To Top