Inside

Recessione per Covid-19 più severa dal ’29 | Pil Italia secondo FMI -9%

recessione covid-19

Secondo l’FMI la recessione per il Covid-19 sarà la peggiore dalla Grande depressione del 1929, con l’Italia tra le più colpite al mondo.

Secondo le varie agenzie di rating il crollo del Pil a causa dell’emergenza Covid-19 è di portata storica, tanto che il Fondo Monetario Internazionale (FMI) prevede una recessione senza precedenti.

La pandemia di coronavirus lascerà una ferita enorme sull’economia italiana e mondiale secondo le agenzie di rating e anche l’FMI.

Nella tabella qui sotto sono riportate le previsioni del PIL 2020, ad oggi, da parte del FMI e delle varie agenzie di rating.

Agenzia / OrganizzazionePIL Italia 2020 previsto (%)
FMI-9,1
Ocse0
Centro Studi Confindustria-6
Prometeia-6,5
Goldman Sachs-11,6
Moody’s-2,7
Fitch-4,7
Morgan Stanley-5,8
Standard&Poor’s-9,9
Previsioni al 16 aprile 2020

Si passa dalla più ottimista, quella dell’Ocse, che prevede semplicemente un’economia ferma, a quelle più severe, ossia del FMI e di Goldman.

FMI: recessione per Covid-19 senza precedenti

L’Italia, secondo l’FMI, è uno dei Paesi più colpiti in termini economici dalla pandemia di coronavirus.

Tanto che è vista una contrazione peggiore di quella italiana solo in un Paese europeo (la Grecia, con un -10%) e in tre del resto del mondo (il Libano (-12%), il Venezuela (-15%, che però segue il -35% del 2019) e Macao (-29,6%)).

Secondo l’FMI la recessione creata dalla pandemia sarà senza precedenti, tanto che quella del 2009 non fu nulla in confronto (ci fu una flessione del Pil mondiale pari allo 0,1%).

Il direttore generale dell’FMI, Kristalina Georgieva, crede che “quella in corso sarà la recessione più severa dalla Grande depressione del 1929”.

Ci va giù pesante anche Goldman Sachs, secondo la quale l’economia dei Paesi avanzati potrebbe subire una flessione quattro volte tanto quella della crisi finanziaria del 2008.

Fonte dati e grafici: IlSole24Ore (12)

Commenti

I più letti del mese

To Top