Xiaomi Mi Plant
Accessori e Periferiche

Xiaomi Mi Plant, un accessorio economico ma essenziale per le tue piante

Xiaomi Mi Plant è un gadget smart per la casa che ci consente di monitorare le nostre piante ad un prezzo eccezionale.

Photo: Francesco Pistore, Stintup

Non è la prima volta che vi parlo di accessori smart da dedicare al controllo dei nostri amici vegetali. Non molti mesi fa vi ho raccontato della mia esperienza con Parrot Pot (il vaso smart per le nostre piante | Videorecensione), che tra l’altro ultimamente mi sta dando non pochi problemi. Oggi vi parlo invece di un accessorio decisamente più economico e alla portata di tutti: Xiaomi Mi Plant.

Potete acquistare Xiaomi Mi Plant su: Amazon – AliExpress – BanggoodGearBest

Che cos’è

Xiaomi Mi Plant è una specie di bacchetta che va inserita nel terreno vicino alla nostra pianta. Possiamo inserirlo nei nostri vasi casalinghi oppure in quelli esterni (a patto che siano abbastanza protetti dalla pioggia).

A dire il vero io l’ho inserito in terrazza e ha preso anche parecchia pioggia, ma è meglio non rischiare visto che i contatti non sono ben protetti per resistere all’acqua, anche se, ripeto, la mia unità non ha mai avuto alcun problema sotto questo punto di vista.

Una volta inserito nel terreno, Xiaomi Mi Plant ci darà vari valori relativi alla nostra pianta che ci potrebbero essere molto utili per migliorarne lo stato di salute o capire dove stiamo sbagliando.

Xiaomi Mi Plant

Xiaomi Mi Plant

Materiali

La copertura in plastica bianca è abbastanza leggera ma resistente, mentre le due “gambette” inferiori in alluminio andranno inserite all’interno del terreno. Non è certo costruito con materiali nobili ma fa perfettamente il suo lavoro ed è anche gradevole alla vista (ma piccolino, si può nascondere senza problemi dietro la pianta).

Dopo quasi un anno di utilizzo, sia all’aperto (terrazza parzialmente coperta) sia in casa, posso dire che svolge perfettamente il suo lavoro ed esteticamente è come un anno fa.

Installazione e applicazione

Prima di installare Xiaomi Mi Plant nel terreno, bisogna togliere la linguetta nel reparto batteria. A questo punto si attiverà e comincerà a lampeggiare il led di stato bianco posto superiormente.

Inserite il Mi Plant nel terreno, ma non troppo (lasciate uno o due centimetri tra il terreno e la parte bianca).

Xiaomi Mi Plant

Xiaomi Mi Plant nel suo habitat naturale

A questo punto basterà aprire l’applicazione dedicata. Potete scegliere tra:

Mi Home (app generica di Xiaomi che va bene per tutti i dispostivi smart dell’azienda, è la scelta migliore se in casa ne avete altri) | AndroidiOS

Flower Care (app specifica per questo oggetto) | AndroidiOS

Purtroppo entrambe sono solo in inglese (ma se per voi è un problema, sappiate che non è così essenziale conoscerlo visto che le figure ci aiutano).

Una volta scaricata, apritela, registratevi e tra i dispostivi cercate Mi Plant. Seguite le istruzioni a schermo (inserite il tipo di pianta che volete monitorare, è molto importante farlo) e in pochi click sarete connessi.

N.B. Su iPhone sono entrambe in inglese, mentre su Android Mi Home è in cinese. Se avete un telefono Android quindi vi consiglio di utilizzare Flower Care.

Xiaomi Mi Plant monitor

Mi Home – Android

Xiaomi Mi Plant monitor

Flower Care – Android

L’applicazione che utilizzo personalmente è Xiaomi Mi Home perché ho anche una lampada smart di Xiaomi (recensione qui) e avere tutto sotto controllo è molto più comodo e bello.

Una volta fatto il tutto, aspettiamo che si sincronizzi con il telefono. Ci vorranno almeno 24 ore prima che il sensore cominci ad analizzare i dati e averne a sufficienza da essere elaborati e inviati allo smartphone.

Una volta passate queste 24 ore, avvicinatevi al Mi Plant con il vostro smartphone e attendete che avvenga la sincronizzazione. In prima battuta avrete i dati su:

Sole (luce): grazie ad un sensore di luminosità posto superiormente;
Acqua: sensore posto alla base delle due “gambette”;
Temperatura: grazie ad un semplice termometro interno;
Fertilizzante: sensore vicino a quello dell’acqua, è uno di quelli più interessanti a mio avviso.

Infine avremo anche un bello storico giornaliero, settimanale o mensile con tanto di grafico dedicato per ogni sensore.

Connessione

Per quanto riguarda la qualità di connessione a mio avviso si poteva fare qualcosa di più. Per sincronizzare i dati con il telefono dovete essere distanti non più di uno o due metri. Xiaomi Mi Plant è infatti dotato di connessione Bluetooth e non WiFi.

A dire il vero però questo è un non-problema. Infatti non dovremo accendere o spegnere il dispositivo da remoto e nemmeno controllarne il suo funzionamento. A noi interessano solo i suoi dati. Quindi basterà avvicinarsi al dispositivo anche una volta a settimana e sincronizzare i dati.

Potete acquistare Xiaomi Mi Plant su: Amazon – AliExpress – BanggoodGearBest

Conclusioni

Xiaomi Mi Plant è l’ennesimo ottimo gadget che ci sorprende dell’azienda cinese. Di bell’aspetto, curato anche nei minimi dettagli con quel bel led bianco in cima e una plastica che resiste tranquillamente anche in esterno. Nonostante un prezzo “ridicolo” regala moltissime soddisfazioni. Infine grazie al costo esiguo di questo accessorio, non sarà un problema comprarne uno per ogni pianta che vogliamo tenere sotto controllo.

15 Euro (o meno) per questo gadget direi che è davvero poco considerando cosa ci offre. Certo, lato connessione si poteva osare di più, ma probabilmente sarebbe salito anche il prezzo e poi non avrebbe avuto molto senso.

Xiaomi Mi Plant

Xiaomi Mi Plant

Xiaomi Mi Plant

Xiaomi Mi Plant

Xiaomi Mi Plant

€15,00
8.5

Design & Materiali

8.5/10

Prima installazione

8.0/10

Applicazione

8.0/10

Funzionamento (Qualità generale)

8.0/10

Prezzo

10.0/10

Pros

  • Prezzo
  • Applicazione
  • Cura estetica e costruttiva

Cons

  • Connessione debole
  • Applicazione non in italiano
Xiaomi Mi Plant, un accessorio economico ma essenziale per le tue piante
Commenti

I più letti del mese

To Top