Accessori e Periferiche

Toshiba 2TB Canvio Basic 3.0: compatto, veloce e capiente! | Recensione

Recensione del “compatto ma capiente” HD di casa Toshiba: il Canvio Basic

4 minuti

Se siete finiti qui, un motivo c’è: siete alla ricerca di un buon Hard Disk, da usare magari come disco di backup o per inserirci migliaia di foto, che sia capiente al punto giusto e soprattutto che sia veloce e magari anche compatto in modo da portarlo in giro senza problemi.

Se quello che cercate è tutto ciò, allora siete nel posto giusto. In questa recensione vi dirò cosa mi piace e cosa invece mi ha fatto storcere il naso di questo Canvio Basic, insomma i classici pro e contro.

Segui Stintup anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!


Innanzitutto un dettaglio importantissimo: stiamo parlando di un Hard Disk esterno, autoalimentato via USB, indicato per chi ha bisogno di immagazzinare grandi quantità di dati. Il suo punto forte è infatti il backup: una volta utilizzato e aver eseguito il backup dell’intero hard disk interno al computer (quasi 1TB di dati) lo vedo spegnersi. Un po’ preoccupato vado a leggere in internet e capisco che questo hard disk (come altri esterni presumo) va in riposo dopo un po’ di tempo che non viene utilizzato (più o meno 15 minuti, a occhio). Altra informazione preliminare importante: l’HD è USB 3.0 con retrocompatibilità USB 2.0. Vedrete subito la modalità di funzionamento, grazie al led di stato: quest’ultimo sarà di colore blu se utilizzato in modalità 3.0, mentre si colorerà di bianco se utilizzato in 2.0. Inoltre il led lampeggerà per farvi capire se sta lavorando o no. Una volta a riposo si spegnerà del tutto.

20150114_191536

Dal “vivo” è più bello

Caratteristiche tecniche e generali:

+ Capacità: 2TB
+ Formato: 3,5mm (2,5″)
+ USB 3.0 (retrocomp. 2.0)
+ Autoalimentato via USB
+ 5400 rpm
+ preformattato NTFS
+ standby attivo (si accende e si spegne a seconda della richiesta del computer e i relativi programmi)
+ indicatore (led) modale: blu (3.0), bianco (2.0) e intermittente

Dopo queste informazioni essenziali sul funzionamento, andrei a vedere la qualità di questo HD. Non aspettatevi materiali “nobili”: parliamo di plastica (opaca e non lucida, e questo è un bene), quattro gommini morbidi per farlo rimanere fermo sulla scrivania e un cavo USB 3.0 (che ovviamente trovate nella confezione). Vi avviso subito che il cavo è abbastanza corto (circa 40cm). Inoltre (e questa è l’unica cosa che mi fa storcere il naso) la presa nell’HD per il collegamento del cavo dà l’impressione di essere fragile. Sia chiaro, è solo un’impressione, dato che per ora è tutto a posto. Chiaro che se staccate e attaccate il cavo in continuazione (non è il mio caso) potreste avere qualche problemino (uso il condizionale non a caso).

20150114_191719

Per quanto riguarda la velocità direi che non è niente male, giudicate voi stessi (risultati ottenuti via USB 3.0):

DiskSpeedTest copia

Vi assicuro che spostare file da un HD all’altro è un piacere. L’uso che ne faccio varia dalle foto (molte scattate in RAW) e i video (montaggi, corti, file per lo più girati a [email protected] e 4K). Il mio suggerimento rimane comunque quello di utilizzarlo come base per i file, ossia come archivio.

Un’altra cosa molto importante e da non sottovalutare è la rumorosità/silenziosità. L’HD in questione non è certamente tra i più silenziosi del mercato. Se siete audiofili e non volete nessun rumore mentre ascoltate i vostri file flac contenuti nell’hard disk potreste rimanere insoddisfatti. Ma in realtà non dovreste sentire nulla, dato che la musica coprirà il “rumore”. Già, perché io faccio davvero fatica a sentirlo, anche perché lo tengo collegato ad un PC Desktop che nonostante sia silenzioso ha sempre le ventole che, anche se poco, si sentono. In ogni caso il mio HD interno Samsung da 1TB è decisamente più rumoroso di questo, che per quanto mi riguarda è silenzioso abbastanza da non farsi notare. Insomma, non vi darà assolutamente fastidio.

Altra cosa che farà piacere ai più attenti è che questo HD, a differenza di molti altri (anche più costosi) “non è saldato alla schedina madre ma è rimovibile. Ciò permette, in caso di guasto, di poterlo rimuovere per controllarlo/sostituirlo”.

Il fatto che sia autoalimentato via USB è per me fondamentale: la possibilità di collegarlo al portatile, alla TV di casa o al router (in modo da creare un disco di rete, molto utile in vari casi) fa assolutamente la differenza, allargando la possibilità d’uso. Senza contare poi la modalità “standby intelligente” che vi permette di risparmiare molta energia, mantenere il disco a risposo e poterlo utilizzare prontamente appena un programma ne farà richiesta. Per spiegarvi meglio quest’ultimo punto: se l’HD è in standby (led spento) e aprite il file manager, lui si accenderà immediatamente per permettervi di accedervi e cercare il file desiderato.

Per quanto mi riguarda sono stato davvero soddisfatto, probabilmente, se i 2TB non mi basteranno più in futuro, provvederò ad acquistarne un secondo. Insomma, vi raccomando assolutamente l’acquisto.

Segnalo infine, come sopra riportato, la compatibilità con Mac (con NTFS for Mac, oppure tramite formattazione) e Windows.

Detto questo, se avete altre domande scrivetele pure nei commenti e cercherò di rispondervi il prima possibile.

Toshiba 2TB Canvio Basic 3.0

circa €85
Toshiba 2TB Canvio Basic 3.0
8.6

Velocità

9/10

Facilità di configurazione (formattazione, uso, ...)

10/10

Rumorosità (silenziosità)

9/10

Materiali/Qualità costruttiva

7/10

Estetica

9/10

Pros

  • Prezzo
  • Facilità d'uso (estrema)
  • Velocità
  • USB 3.0
  • Collegabile a qualunque fonte (TV, router, PC, Mac, ...)

Cons

  • Materiali
  • Porta micro usb 3.0 fragile al tatto
Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Commenti

I più letti del mese

To Top