Luxury

Range Rover SVAutobiography: “The extreme luxury car”

2 minuti

Range Rover ha presentato, al Salone di New York, un’auto che va oltre i confini del lusso. Si chiama SVAutobiography e in questo articolo vi mostro qualche dettaglio 

Range Rover è sempre stato il brand di lusso di Land Rover, ma questa volta si sono superati. L’ultimo articolo del genere scritto da me riguardava la Mercedes S65 AMG Coupé, una vettura straordinaria che non solo esalta il concetto di lusso in sé, ma lo unisce alla sportività estrema che solo il marchio AMG sa dare.

range-rover-svautobiography-2015_1

5.0 V8 Supercharged da 550 CV

Range Rover con la SVAutobiography non è da meno. Se è vero che si tratta chiaramente di un SUV, è vero anche che sotto al cofano troviamo il poderoso 5.0 V8 Supercharged che sviluppa ben 550 CV e 680 Nm (dai 3.500 ai 4.000rpm). Ebbene sì, è lo stesso della SVR (ovviamente il tutto è stato rimodulato per rispettare i canoni più “rilassati e composti” della SVAutobiography). Si può scegliere tra tre tipologie di motore: diesel, benzina o ibrido.

Segui Stintup Motorsport anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!

range-rover-svautobiography-2015_20

Special Vehicle Operations

Va detto che questa non è una classica Range, ma è stata sviluppata dal reparto SVO (Special Vehicle Operations); insomma gli stessi che hanno sviluppato quella “bestia” della Range Rover Sport SVR. E’ chiaro dunque che stiamo parlando di veicoli speciali, dove non ci si limita in niente. D’altronde il motto della SVO è “Lusso, performance e capacità portati a nuovi livelli”.

range-rover-svautobiography-2015_19

range-rover-svautobiography-2015_18

“Artisan Quality”

La cura della vettura è artigianale, sia per quanto riguarda gli esterni che per gli interni. La verniciatura esterna è bicolore, con la parte superiore in Santorini Black e quella inferiore a scelta fra nove diversi colori.

Anche gli interni sono altamente curati, con le parti in metallo lavorate con una speciale zigrinatura che salta all’occhio sin da subito. Dalla pedaliera ai porta bicchieri, ogni particolare non è lasciato al caso. Tra i sedili posteriori spicca uno scomparto refrigerato, tavolini ad azionamento elettrico, rotaie dei sedili in alluminio e tappetini in lana mohair. Non mancano altre esclusive “di livello”, come le poltrone aggiuntive nella ribaltina posteriore, denominate “Event Seating”; perché anche il pic-nic in campagna non va lasciato al caso.

range-rover-svautobiography-2015_4

range-rover-svautobiography-2015_3

Meridian Audio

Una vettura di questo calibro non può di certo rinunciare ad un sistema audio di un certo livello. Così Range Rover ha deciso di affidarsi al suo storico partner inglese Meridian. La SVAutobiography monta un sistema audio composto da 29 speaker, per un totale di 1700W di potenza. La tecnologia Meridian Trifield 3D assicura un audio surround avvicinando l’esperienza a quella di una sala concerti in ogni sedile interno. Purtroppo non l’ho provato, però conoscendo i sistemi audio dell’azienda inglese mi fido in toto.

range-rover-svautobiography-2015_10

Via1 – Via2

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Commenti

I più letti del mese

To Top