Inside

Quella terra dimenticata chiamata Veneto

image

Mentre in provincia di Venezia gli sfortunati cittadini hanno assistito ad un vero e proprio tornado, i media nazionali parlano di Grexit, spread e…Berlusconi ovviamente

Forse molti di voi non lo sapranno (Veneti a parte) ma in provincia di Venezia (più precisamente a Dolo e dintorni) oggi c’è stata non una tromba d’aria ma un vero e proprio tornado (sì, ok, sono sinonimi ma sappiamo tutti che nel gergo comune ci si riferisce a due cose di diversa intensità). Ovviamente la categoria non la si sa ancora, visto i diversi giorni (se non mesi) che ci vogliono per verificarla, ma gli esperti parlano di una categoria pari a EF2 o EF3 (secondo l’Arpav addirittura EF4, con venti stimati tra i 270 e i 320 km/h). I danni sono ingenti a dir poco, una persona è morta, i feriti sono decine (di cui tre gravi) e centinaia gli sfollati.

N.B. I tornado ora sono classificati secondo la nuova scala “EF” (Enhanced Fujita).

Ovviamente, come spesso accaduto in passato, quando succedono questi eventi in Veneto i media nazionali non ne parlano o al massimo viene riservato un piccolo articolo nel sito online. In prima pagina, in compenso, vedo comparire quel “bel” faccione di mister B. che ha nauseato a dir poco. Poco più giù la solita Grecia e il “teatrino della Grexit” subito prima della “notiziona” sul blackout del NYSE guarda caso in seguito alle massicce perdite della borsa di Shanghai.

Alcuni danni causati dal tornado
Alcuni danni causati dal tornado

Ma che sarà mai, direte voi. Beh, le foto bastano e avanzano. Un temporale non previsto dai siti online, anche se l’agenzia Arpav aveva emesso un bollettino di allerta il giorno prima. Fatto sta che nessuno sembra aver avvisato gli abitanti, forse per paura di creare troppo allarmismo o perché, sinceramente, di tornado qui non se ne vedono tutti giorni (in un gruppo meteo di Facebook però, dove scrivono persone più o meno esperte ma come semplici appassionati meteo, lo si era previsto qualche minuto prima, insomma giusto il tempo per allertarsi e prendere le dovute precauzione; questo il post).

I danni sono ingenti a dir poco. Intere ville storiche distrutte (parliamo della Riviera del Brenta), antiche case cantonali e abitazioni private, oltre a vetture scaraventate in ogni parte.

Non voglio certamente fare polemica sulla mancata tempestività da parte delle autorità (non abbiamo di certo gli strumenti in uso dagli americani per avvisare in caso di tornado) però per un evento del genere mi sarei aspettato almeno una copertura nazionale. Però, ahimè, sembra proprio che il Veneto interessi soltanto quando si parla di “regione trainante”, ne sono un esempio gli ultimi dati molto positivi dell’export. Fatto sta che due fiocchi di neve a Roma finiscono come breaking news mentre un tornado in Veneto viene mostrato, forse, tra i titoli di coda.





I nostri social e alcune offerte da non perdere
SocialCanale Telegram
InstagramOfferte
TwitterNotizie
FacebookGruppo ufficiale
Per supportare il nostro lavoro basta un click :)
La mia attrezzatura: cosa uso per gestire questo blog
Iscriviti o Prova Gratis Amazon Prime
Clicca qui per acquistare qualunque cosa su Amazon e supportarci gratuitamente
Offerte attiveCodice promo
5€ gratis attivando N26 francesp7610
25€ gratis attivando Revolut Link
20€ gratis attivando Vivid Link
10€ di credito gratis su Bitpanda Link
20€ Buoni Amazon attivando HYPE NEXT SUPER
25€ gratis attivando HYPE PREMIUM PREMIUM25
5€ gratis registrandoti a Satispay: AndroidiOS STINTUPSATIS
5€ di credito gratis con ho-mobile Link
34€ di credito gratis su AirBnb Link
Buoni Amazon Gratis, Offerte e altro da non perdere
Buoni Amazon gratis: come ottenerli
Amazon Prime Student: 90 giorni gratis
Offerte di Booking.com
20 consigli per viaggiare spendendo poco
Commenti

I più letti del mese

To Top