Tecnologia

Oppo Find X, è lui lo smartphone che anticipa il futuro?

oppo find x

Oppo Find X potrebbe essere lo smartphone che rivoluziona il mercato, assieme al Vivo da cui sembra aver preso più di qualche spunto.

Photo: TheVerge.com

Oppo ha presentato oggi uno smartphone che assomiglia molto al Vivo Nex, che a sua volta deriva da questo concept. Si chiama Oppo Find X e la cosa che salta all’occhio prima di tutto è l’assenza di cornici. Ebbene sì, non ne ha da nessuna parte.

A questo punto ci verrebbe da chiederci dove ha nascosto Oppo tutti i sensori che gli altri produttori hanno invece dovuto inserire nel notch. La risposta è semplice quanto geniale e innovativa.

Oppo Find X

Il retro del dispositivo

L’azienda cinese ha investito davvero molto per arrivare a questa conclusione. Le fotocamere, anteriore e posteriore, sono infatti nascoste dietro al display. Per utilizzarle infatti ci sarà un meccanismo che consentirà di farle uscire.

Oppo Find X

Il meccanismo che nasconde i sensori

Più semplice guardarne il funzionamento che spiegarlo, ecco perché vi lascio qui sotto un video dei colleghi di TheVerge che hanno già avuto la fortuna di provarlo in anteprima mondiale.

akrales 180614 2657 0160

akrales 180614 2657 0124

[su_youtube url=”https://youtu.be/Z2Uu2rYFlPQ”]

Caratteristiche Tecniche

Display OLED da 6,4″ FHD+ (2340×1080 pixel)
SoC Qualcomm Snapdragon 845
8GB di memoria RAM
256GB di storage interno
Doppia fotocamera posteriore da 16+20MP
Fotocamera anteriore da 25MP
Batteria da 3730 mAh con ricarica rapida VOOC
Sistema operativo Android Oreo 8.1 con personalizzazione ColorOS

Se non colpisce molto il display che si limita ad una risoluzione FullHD seppure con dimensioni generose, il resto della scheda tecnica è certamente da top gamma con lo Snap 845, 8GB di RAM e addirittura 256GB interni.

La fotocamera anteriore ha una risoluzione maggiore di quelle posteriori, segnale che la moda dei selfie (chiamiamoli autoscatti) è più viva che mai.

Oppo Find X

Le due fotocamere posteriori “nascoste”

La batteria da 3730 mAh dovrebbe permettere una buona autonomia e anche una ricarica rapida grazie alla tecnologia VOOC.

Il sistema operativo è ovviamente Android Oreo 8.1 personalizzato ColorOS (interfaccia di Oppo).

Non mi convince, personalmente, l’unica possibilità di sblocco: quella facciale. Non tanto perché non è presente la possibilità di inserire l’impronta per lo sblocco, ma più per il fatto che ogni qual volta vogliamo sbloccare il terminale, si metterà in moto il meccanismo per far uscire la fotocamera anteriore. Sarà quindi da capire quando quel meccanismo sia efficace e duraturo nel tempo con un uso intensivo del dispositivo.

Oppo Find X

Il meccanismo speciale dell’Oppo Find X: quanto sarà affidabile nel tempo?

Oppo Find X

Bordi “Edge”

Oppo Find X

Niente cornici

Prezzo Elevato

Il prezzo di Oppo Find X ufficiale italiano è decisamente elevato. Sì, è vero, è venduto ufficialmente in Italia visto che Oppo ha annunciato proprio oggi il suo arrivo sul mercato italiano. E’ vero anche che ha una tecnologia a bordo che gli consente l’appellativo di dispositivo futuristico.

E’ anche vero però che sul mercato ci sono concorrenti che possono permettersi tali prezzi ed altri che sono per lo più sconosciuti. Oppo fa parte di questi ultimi, in Italia si intende, dunque per quanto ci riguarda la vediamo dura con prezzi su questi livelli:

– Versione Base: 999€ con 8GB di RAM e 256GB
Versione speciale Lamborghini: 1699€ con 512GB di memoria interna e ricarica SuperVOOC (100% di autonomia in soli 35 minuti).

Gli smartphone del futuro saranno così?

Una cosa è chiara a tutti da tempo: il notch è solo un passaggio temporaneo, d’altronde piace a pochi ed è palese che sia messo lì più per dovere che per piacere.

La tecnologia sta già dimostrando valide alternative, come questo smartphone di Vivo o quello qui citato di Oppo.

Tuttavia non mi sento di definire questo il futuro ma solo un piccolo passo verso quello che saranno gli smartphone tra qualche anno: tutto schermo.

Infatti non mi ci vedo i big del settore a commercializzare uno smartphone del genere. Pensate solo a quel meccanismo che deve funzionare per più volte al giorno e che è ovviamente soggetto ad usare come ogni parte meccanica.

Credo in ogni caso alla scomparsa del notch da qui a pochi anni, con i sensori che saranno posti sotto il display (per il sensore biometrico dell’impronta la tecnologia sembra essere già pronta, per le fotocamere e il sensore di luminosità così come la capsula auricolare bisognerà attendere).

Fonte: HDblog – TheVerge





I nostri social e alcune offerte da non perdere
SocialCanale Telegram
InstagramOfferte
TwitterNotizie
FacebookGruppo ufficiale
Per supportare il nostro lavoro basta un click :)
La mia attrezzatura: cosa uso per gestire questo blog
Iscriviti o Prova Gratis Amazon Prime
Clicca qui per acquistare qualunque cosa su Amazon e supportarci gratuitamente
Offerte attiveCodice promo
5€ gratis attivando N26 francesp7610
25€ gratis attivando Revolut Link
20€ gratis attivando Vivid Link
10€ di credito gratis su Bitpanda Link
20€ Buoni Amazon attivando HYPE NEXT SUPER
25€ gratis attivando HYPE PREMIUM PREMIUM25
5€ gratis registrandoti a Satispay: AndroidiOS STINTUPSATIS
5€ di credito gratis con ho-mobile Link
34€ di credito gratis su AirBnb Link
Buoni Amazon Gratis, Offerte e altro da non perdere
Buoni Amazon gratis: come ottenerli
Amazon Prime Student: 90 giorni gratis
Offerte di Booking.com
20 consigli per viaggiare spendendo poco
Commenti

I più letti del mese

To Top