Games

Nuova XboX One X “Anaconda” nel 2020

Cresce l’attesa per le nuove console next-gen, assieme ai crescenti rumors su PS5 di Sony iniziano ad arrivare timide anche informazioni sulle nuove console di casa Microsoft, la XboX One X “Anaconda” e l’XboX One Streaming.

Sappiamo che entrambe le nuove console di casa Sony e Microsoft sono attualmente in sviluppo, e che entrambe utilizzeranno CPU e GPU di casa AMD, in particolare processori con architettura Zen2 e GPU Navi personalizzate, ma sembrerebbero arrivare nuove informazioni che rivelano la scheda tecnica con specifiche mostruose per quanto riguarda le nuove XboX.

Queste informazioni, provenienti da dei post su Reddit, sembrerebbero associare alla nuova XboX One Streaming il nome in codice di “Lockhart” che verrà immessa sul mercato ad un costo stimato di 249 dollari. Avrà a bordo un processore a 8C/16T di AMD ed è stato già riscontrato come Microsoft stia utilizzando una GPU Navi con 4TFLOPs di potenza di calcolo e 12GB di memoria GDDR6 (da considerare come questo dato probabilmente raccoglie la somma di memoria condivisa per memoria di sistema e grafica) e un SSD da 1TB NVMe con velocità di 1GB/s.

Ma la scheda tecnica più sorprendente è quella di un altro modello di XboX, riportata con nome in codice “Anaconda” e che verrà probabilmente immessa sul mercato ad un prezzo di 499 dollari; Questa console monterà un processore Zen2 sempre di AMD a 7nm con 8C/16T e una GPU sempre di AMD con 12 TFLOPs di potenza, anche questa probabilmente a 7nm, oltre ad un disco nvme samsung ssd con oltre 1GB/s di velocità. Utilizzerà le DirectX Raytracing + MS AI, dando a questa console capacità di ray tracing e intelligenza artificiale.

Dalla console da 249 dollari ci si aspetta una performance a 60 FPS sul 1080P mentre quella che richiama maggiormente l’attenzione è il modello di punta dell’azienda, che avrà performance grafiche 3 volte superiori al modello di base e prestazioni del processore migliori legate ad un probabile aumento di clock e un migliore sistema di dissipazione rispetto alla XboX One Streaming.

Insomma, con tanta potenza e tanta ottimizzazione da parte del sistema di intelligenza artificiale sviluppato da Microsoft possiamo tranquillamente aspettarci perfomance non inferiori al 4K a 60FPS su titoli disponibili già al lancio.

Le console sono già state annunciate come retrocompatibili con tutte le console di vecchia generazione. Uno spezzone pubblicitario infatti recita “tutte le generazioni in una console” e questo potrebbe far propendere decisamente per la console di casa Microsoft quest’anno visto che PlayStation ha sempre adottato politiche opposte fino ad adesso.

Anche se si tratta solo di indiscrezioni non possiamo che essere contenti di tanto fermento dietro queste console in un periodo in cui le TV 4K diventano sempre più alla portata di tutti mentre le console attuali non riescono ad offrire buone performance a questa risoluzione. Inoltre la possibilità che dei titoli vengano studiati appositamente per le nuove tecnologie di ray-tracing potrebbero finalmente andare a creare quel salto generazionale, di cui questa tecnologia è capace per il momento solo a livello teorico, che è mancato negli anni passati con il susseguirsi delle nuove console.

Commenti

I più letti del mese

To Top