Inside

I dati sulla mobilità da Apple e Google: in Italia oltre -70%

mobilità apple google

Apple e Google hanno condiviso nei rispettivi siti web i dati sulla mobilità italiana e mondiale, con Google che entra più in dettaglio.

Photo by Jason Corey on Unsplash

Google e Apple hanno in mano la totalità del mercato smartphone e grazie a questo possono condividere anche alcuni dati, come quelli sulla mobilità, abbastanza precisi.

Sia Google sia Apple hanno infatti installate nei rispettivi dispositivi due applicazioni per la navigazione che consentono di tracciare in modo preciso i movimenti delle persone.

I dati più precisi li offre proprie Google, che grazie alla condivisione della posizione attivata in gran parte degli smartphone Android, riesce a dirci anche i cali di accessi personalizzati per tipologia di negozio.

Andiamo quindi a vedere come sono calati i movimenti degli italiani, durante il lockdown per coronavirus, per mezzo di trasporto (grazie ad Apple) e per categoria di attività (grazie a Google) nel mese di marzo e primi giorni di aprile.

I dati sulla mobilità di Apple

In linea generale si vede il calo dei movimenti in Italia sin dai primi giorni di marzo (il lockdown è stato imposto a livello nazionale il giorno 9 marzo 2020), per un totale di -76% rispetto al solito.

Schermata 2020 04 17 alle 17.05.54

Nel dettaglio possiamo vedere il calo per categoria: auto (in rosso), a piedi (in arancione) e con mezzi pubblici (viola).

Il calo maggiore è stato quello relativo ai mezzi pubblici, ma va detto che Apple ha ancora una copertura limitata in Italia per quanto riguarda le linee di trasporto pubbliche.

Schermata 2020 04 17 alle 17.07.54

I dati sulla mobilità di Google

Google ha decisamente più dati a disposizione, visto che oltre a tutti i telefoni Android vanno sommati anche tutti quegli utenti Apple che utilizzano i servizi Google come Maps.

Google è quindi capaci di mostrarci dati più dettagliati, come il calo della mobilità classificati per tipologia di attività:

Attività%
Ristoranti, Bar, Centri commerciali, Musei, Librerie, Cinema, ecc-86%
Supermercati, Alimentari, Farmacie-42%
Parchi pubblici, a tema, nazionali-83%
Stazioni ferroviarie, bus, metro-78%
Posti di lavoro-62%
Residenze (case)+26%

Google ha anche condiviso i dati relativi alle singole regioni. In generale siamo in linea con la media nazionale per tutte le regioni, ma se volete andare nel dettaglio potete seguire il link in fonte a fine articolo.

Privacy

Per quanto riguarda i dati sulla mobilità, sia Apple che Google ci tengono a precisare che sono stati rispettati pienamente i diritti di privacy dei propri utenti.

  • Apple. I dati sono aggregati e non associati al Apple ID, inoltre non viene tenuto uno storico di dove l’utente è stato.
  • Google. Anche in questo caso i dati sono aggregati e resi anonimi e solo per quanto riguarda gli utenti che hanno la cronologia della posizione attivata (che Google ricorda essere disattivata di default).

Fonte: AppleGoogle

Commenti

I più letti del mese

To Top