Internet

Le migliori VPN per navigare in Internet al sicuro, streaming e torrent

migliori vpn

Vediamo quali sono le migliori VPN, cercando di individuare le migliori a seconda delle esigenze di ognuno di noi (cosa non semplice).

Photo by Mohdammed Ali on Unsplash

Di VPN ve ne abbiamo parlato un bel po’ in passato, specialmente quando vi presentavamo le migliori VPN per guardare i servizi in streaming all’estero.

Visto che è da tempo immemore che non ne parliamo, crediamo sia giunto il momento di raccontarvi quali sono, a nostro avviso, le migliori VPN al giorno d’oggi.

Le VPN migliori sono ovviamente quelle a pagamento, perché nessuno regala niente, e se non state pagando un servizio sarebbe meglio che vi chiediate come fanno a guadagnarci quelli che ve lo stanno offrendo.

Se comunque vi interessano le VPN gratuite vi consiglio di fare un salto su questo nostro articolo dedicato.

Perché usare una VPN?

Le ragioni per cui le persone utilizzano una VPN sono diverse. Quelle più tipiche e comuni sono le seguenti:

  • accedere a contenuti non disponibili nella propria area
  • scaricare file su torrent rimanendo anonimi
  • limitare il tracking da parte dei vari siti web
  • semplicemente offuscare il proprio indirizzo IP quando vengono visitati certi siti dove si preferisce restare anonimi

Le migliori VPN

Di seguito i costi aggiornati (vedi data sotto la tabella):

Servizio1 mese6 mesi12 mesi24 mesi36 mesi
NordVPN€10,63/m€6,22/m€4,44/m€3,10/m
Surfshark€9,89/m€4,99/m€1,85/m
Mullvad VPN€5,00/m
Windscribe$9,00/m$4,08/m
ExpressVPN€12,95/m€9,99/m€8,32/m
hide.me€12,99/m€8,33/m€4,99/m
ProtonVPNda €4,00/m
CyberGhost€12,99/m€5,99/m€3,69/m€2,64/m
Prezzi al 23 aprile 2020 – i servizi NON sono in ordine di preferenza – in verde la promo al momento più conveniente per quanto riguarda il prezzo (tenete conto che per avere quel prezzo è necessario sottoscrivere l’abbonamento per il periodo minimo indicato) – in rosso la/le promo meno convenienti

Prova le migliori VPN e decidi!

Qual è la VPN migliore tra queste?

Rispondere a questa domanda è praticamente impossibile e il motivo ve lo dico qualche paragrafo più in basso.

Il motivo principale è che ognuno di noi ha esigenze diverse, quindi una volta trovate quelle VPN più affidabili e più utilizzate (in genere le cose combaciano ma non sempre), la scelta ricadrà sulle esigenze personali.

Ad esempio, secondo le opinioni raccolte in rete, e il nostro utilizzo dopo circa 12 mesi, possiamo dirvi che:

ServizioMigliore perMotivo
NordVPNStreaming e online gamingMolto più veloce della concorrenza
SurfsharkPrezzo€1,85/mese con abbonamento 24 mesi
Mullvad VPNPrivacy, prezzo fissoBasata in Svezia, mette la privacy al primo posto. Ha un prezzo fisso mensile. Non fa pubblicità né affiliazioni.
CyberGhostTorrent e hackingNon registra i log
ExpressVPNNavigazione generale, CinaSe viaggiate in Cina è l’unica funzionante

Per trovare la VPN migliore per voi vi consigliamo di dare un’occhiata al sito thatoneprivacysite.net.

Fare una lista delle migliori VPN è praticamente impossibile

Le VPN che abbiamo racchiuso qui sopra sono solo alcune tra le centinaia esistenti. Sceglierle è davvero impossibile e ora vi spieghiamo perché.

Le VPN nascono con l’intento di offuscare l’indirizzo IP rendendo anonime le sessioni di navigazione.

Per far ciò i servizi di VPN fanno passare il nostro traffico per i loro server, rigorosamente criptati.

Tuttavia una VPN per funzionare a dovere deve essere configurata in modo corretto, altrimenti sarà l’equivalente di non avere nulla.

VPN per essere anonimi? No!

Anzi, potrebbe essere addirittura peggio, visto che, come abbiamo visto, il nostro traffico passerà all’interno dei server delle aziende VPN e quindi, se non abbastanza affidabili e sicure, potremmo esporci ad un rischio ancora maggiore.

ArsTechnica ha scritto un post a riguardo, dove Jeremy Campbell, creatore di dnsleaktest.com dichiara che:

“L’utilizzo di VPN pubbliche per l’anonimato è sciocco e potenzialmente pericoloso, indipendentemente dalla sua configurazione, semplicemente perché la tecnologia non è stata progettata per l’anonimato. I servizi VPN richiedono che ti fidi di loro, che è una proprietà che i sistemi di anonimato non hanno”.

Oltre ad una buona VPN serve anche un buon browser

Campbell consiglia quindi di utilizzare in aggiunta ad un buon servizio di VPN anche un tool aggiuntivo, in particolare Tor Browser, un browser costruito con in mente la sicurezza e la privacy.

Tuttavia, badate bene, neanche questo consente di renderci totalmente anonimi quando navighiamo in rete, come sottolineato anche da Matthew Green, professore di crittografia alla Johns Hopkins University:

“Ci sono stati alcuni nodi di uscita di Tor dannosi in Russia che hanno effettivamente modificato i codici binari, quindi se scarichi un software attraverso Tor e sei abbastanza sfortunato da ottenere uno di questi nodi di uscita Tor, sarà modificato e così diventerà un malware”.

Potrebbero interessarti anche questi articoli sulle migliori VPN:

Commenti

I più letti del mese

To Top