Gadget

I migliori smartwatch | Edizione 2018

Se non sapete quale smartwatch scegliere di fronte a tanti modelli, sappiate che noi di Stintup abbiamo stilato una lista dei migliori

Credit: Justin Tse

In questi giorni ho avuto un irrefrenabile voglia di acquistare uno smartwatch. Così mi sono documentato, ho cercato varie alternative, letto forum, recensioni da ogni parte del mondo, confrontato caratteristiche e ovviamente i prezzi.

Così ho notato con mia grande sorpresa che facendo affidamento al mercato dell’usato ci si può portare a casa un ottimo smartwatch senza spendere cifre esose, ma anche andando sul nuovo per alcuni modelli.

In questo guida ho voluto inserire prevalentemente gli smartwatch Android Wear, oltre ovviamente a Tizen, WatchOS e altri sistemi operativi proprietario che non vanno ad inficiare notevolmente le prestazione oppure che ritengo siano validi. Per quanto riguarda Pebble credo che sia una categoria a parte, che non andrebbe confrontata affatto con i classici smartwatch, ma che ha dalla sua l’autonomia, l’ottima visibilità al sole e la non presenza del touch screen (ottima cosa per chi uso l’orologio in piscina per esempio). Questo per dirvi che non ho voluto escludere Pebble per una questione di inferiorità del prodotto, anzi, ma solo per un motivo di categoria. Purtroppo Pebble, oggi, non esiste più.

Negli ultimi mesi sono stati fatti degli annunci a livello smartwatch, tra i quali i nuovi LG, Samsung e Apple, che però non sono ancora arrivati in commercio. Ecco quindi i nostri consigli per chi volesse acquistare in questo momento uno smartwatch, magari approfittando di qualche sconto o offerta nell’usato.

APPLE WATCH

State bene attenti. Esistono tre versioni, di cui due attualmente in vendita. Ognuna ha diversi codici.
– A1553 – A1554. La prima generazione di Apple Watch, non più in vendita. Veniva venduto in versione con cassa da 38 mm (numero di modello: A1553) e con cassa da 42 mm (numero di modello: A1554).
– A1802 – A1803. La seconda generazione di Apple Watch, ora denominata Apple Watch Series 1. E’ il modello aggiornato della prima versione, esteticamente è identico ma l’hardware è stato rinnovato e se vi sembra una cosa da poco, sappiate che non lo è. La prima generazione era decisamente lenta nell’interfaccia di navigazione, ora invece, grazie all’hardware rinnovato, è decisamente più fluida.
– A1757 – A1758. E’ sempre la seconda generazione, ma si chiama Apple Watch Series 2. Esteticamente rinnovato, anche se di poco, ha l’hardware aggiornato, identico al Series 1, ma in più ha GPS e GLONASS integrati, resistenza all’acqua fino a 50 metri e display più luminoso.
– A1858 – A1859. Sostituisce la Series 2 in commercio. Stesso design, all’estero supporta la e-SIM, ha il GPS.

E’ l’unico smartwatch che vi consiglio, tolti i dispositivi per fitness, se avete un iPhone. Con Android Wear, infatti, iPhone non da’ sicuramente il meglio di sé, anche se ultimamente la compatibilità è migliorata.

Apple Watch Series 1 | 339€

Apple Watch Series 3 | 379€

SAMSUNG GEAR S3

E’ un Gear S2 migliorato in tutto. Questo Gear S3 è con ogni probabilità il miglior indossabile con a bordo Android Wear. Costa tanto, è vero, ma la connettività LTE (solo nelle versioni con SIM), il GPS GLONASS e la certificazione IP68 lo rendono unico nel suo genere. Senza contare la griglia con cui è possibile navigare nell’interfaccia utente. Display da 1,3″ e batteria da 380mAh. Ovviamente non manca l’accelerometro, il giroscopio, il barometro, il cardio-frequenzimetro, il sensore di luce ambientale, il microfono, lo speaker, l’NFC, il Bluetooth e il WiFi.

Samsung Gear S3 Classic | 349€

Samsung Gear S3 Frontier | 369€

HUAWEI WATCH 2

Disponibile in versione con o senza LTE, e in versione normale e Classic (senza 4G), ha un display AMOLED da 1,2″, GPS + Glonass, 420 mAh e certificazione IP68. Non manca l’accelerometro, il giroscopio, il barometro, il cardio-frequenzimetro, il sensore di luce ambientale, il microfono, lo speaker, l’NFC, il Bluetooth e il WiFi.

Huawei Watch 2 | 329€

 

Nokia Activité Steel

NOKIA ACTIVITE’ STEEL HR

Non serve che vi dica molto, visto che trovate tutto nella nostra RECENSIONE COMPLETA A QUESTO LINK.

Tutto quello che potete leggere e vedere nella nostra recensione dell’Activité Steel, ma dovete aggiungere un display, un lettore del battito cardiaco e due versioni, una da 36mm e una da 40mm. Il prezzo in questo caso sale a circa 200 Euro. Non avendolo provato e con le poche recensioni che sono presenti online, non saprei dirvi come va, ma se rispetta le aspettative seguendo la direzione del fratello minore, con l’aggiunta di quelle due cose, allora ve lo consiglio.

Nokia Activité Steel HR 36mm | 189€

Nokia Activité Steel HR 40mm | 199€

TicWatch Sport & TicWatch Express

Probabilmente lo smartwatch del momento (fine 2017 / inizio 2018) e uno dei più amati dai recensori, grazie anche al suo prezzo davvero allettante. Le differenze tra i due modelli sono pressoché identiche tranne che per l’estetica e poco altro.

TicWatch S | 199€

TicWatch E | 159€

A sinistra lo Sport, a destra l’Express

Xiaomi Amazfit e Amazfit 2

Seconda versione

Potete acquistarli su: GearBest (prima versione) | 90€ – GearBest (seconda versione) 150€

NOKIA ACTIVITE’ STEEL

Non serve che vi dica molto, visto che trovate tutto nella nostra RECENSIONE (+ VIDEO) COMPLETA A QUESTO LINK.

Nokia Activité Steel | 120€

LG WATCH URBANE 2nd EDITION

Decisamente fuori mercato, è uno dei primi ad aver integrato la SIM per le chiamate via LTE. Ormai ha un prezzo decisamente troppo elevato, senza contare il cinturino integrato e non standard. Va comunque inserito perché chi ha necessità di usare uno smartwatch per sostituire uno smartphone è sicuramente uno dei migliori.

LG Warch Urbane 2nd Edition | 500€

ASUS ZENWATCH 3

Può piacere o non piacere, visto che il suo design è molto particolare. Display da 1.39”, 340mAh, Bluetooth e sensore di luminosità ambientale e IP67.

Asus Zenwatch 3 | 260€

TAG HEUER CONNECTED

Se ve lo potete permettere, beati voi! Occhio però che nel 2017 uscirà in commercio Tag Heuer Connected Modular 45.

Tag Heuer Connecter | 1370€

POLAR M600FOSSIL Q – CASIOGARMIN FENIX 5GARMIN FENIX 3 HR

SAMSUNG GEAR S2

Il penultimo dispositivo wearable di Samsung è basato su sistema operativo Tizen, pienamente compatibile con Android e in futuro con iOS. Mancano varie app, però le più importanti ci sono e le notifiche vengono lette bene. Il suo valore aggiunto è la ghiera ruotabile per navigare all’interno dei menù. Si trova online a 230€ in versione sport oppure classic, a mio avviso molto più bella la seconda. Ora che Samsung ha rilasciato l’applicazione SHealth per tutti gli Android ha davvero senso pensare a questo smartwatch, che ha un ottimo schermo Super Amoled completamente rotondo da 1,2″ con ben 302ppi.
Nonostante l’uscita nel mercato del Gear S3, Samsung ha mantenuto in vendita questo modello tenendolo come entry level.

Samsung Gear S2 | 230€

SONY SMARTWATCH 3

Non sarà bello esteticamente come gli altri (occhio però che esiste una versione con cinturino in metallo che ha un suo perché), però con 130 Euro vi portate a casa uno smartwatch che ha le stesse caratteristiche e fa le stesse cose dei modelli più costosi, se si esclude la rilevazione del battito cardiaco. Però ha il GPS integrato ed è uno dei pochi Android Wear ad averlo, senza contare il display transflective che permette una visualizzazione chiara ad ogni ora del giorno, anche sotto il sole diretto (presente il sensore di luminosità). In ultima vi dico che è disponibile un’app per il nuoto, chiamata Swim.com. Eh già, avete capito bene, perché questo wearable di Sony è certificato IP68.

Sony Smartwatch 3 | 129€

MOTO 360 2nd GEN

Motorola è stata la prima ad annunciare, con sorpresa da parte di tutti, lo smartwatch rotondo. Purtroppo però rotondo non è, anche se il suo design a me fa impazzire ed anzi lo ritengo il più bello fra tutti, specie in colorazione nera…però qui va a gusti. Bisogna dire però che 250 Euro non sono pochi, specie quando la concorrenza si trova alla metà del prezzo. Attenzione però perché l’usato anche in questo caso è molto generoso. L’hardware è ormai obsoleto rispetto a quello utilizzato dai competitors. Certificato IP67, con sensore di battiti cardiaci, ha anche il rilevatore di luce ambientale per regolare in automatico la luminosità. Per alcuni questo è uno scempio, perché il sensore taglia il display che sarebbe perfettamente tondo, per me invece è un ottimo compromesso, visto che odio dover regolare la luminosità del display manualmente. E’ disponibile in tre versioni: due da uomo con display da 42 e 46mm, l’altro da donne con display da 42mm e cinturino più stretto.

MOTO 360 2nd GEN | 250€

HUAWEI WATCH

Si parte dai 270 Euro per il Classic e si arriva ad oltre 450 euro per la versione Active, con cassa completamente nera. A me fa semplicemente impazzire la versione Active, ma bisogna dire che il suo prezzo è davvero esagerato, anche se a dire il vero è uno dei pochi Android Wear con vetro zaffiro e display Amoled da 1,4″ completamente rotondo che copre praticamente tutta la cassa. Purtroppo manca il sensore di luminosità, ma è presente l’altoparlante, l’unico insieme all’Asus ad averlo.
In commercio c’è ormai la versione 2, anche se il design della prima, secondo me, non è stato eguagliato.

Huawei Watch | 270€

Commenti

I più letti del mese

To Top