Applicazioni & Software

Qual è il miglior navigatore gratuito per smartphone? | La nostra prova

Spesso cerchiamo il miglior navigatore sull’App Store o sul Play Store, ma siamo sicuri che il migliore non sia già installato e presente nel nostro smartphone?

Photo: iPinoyTech
6 minuti

Se ci facciamo un giro su Apple Store o Google Play Store e cerchiamo “miglior navigatore gratuito” troveremo una lista infinita di software di navigazione più o meno buoni. La verità però è che ci sono pochissime aziende che riescono ad offrire un ottimo software di navigazione con servizi di alto livello e con una navigazione che rende onore a questo termine.

Quali sono? Semplice, quelli fatti dalle stesse aziende che dominano il mercato smartphone, perché probabilmente sono le uniche che possono permettersi di investire così tanto in un settore che è di per sé molto oneroso.

Sto parlando in particolare di tre software di navigazione assolutamente gratuita che trovate molto spesso preinstallati nei vostri dispositivi. Beh, sappiate che quelli, a mio avviso, dopo averne provati diversi, sono i migliori (almeno tra quelli gratuiti).

In questo articolo vi parlerò quindi di:
1) Google Maps (AndroidiOS)
2) Waze (AndroidiOS)
3) Apple Mappe (iOS)

Solo due dei tre software qui sopra sono presenti su Android, visto che Apple Mappe è disponibile, purtroppo, solo per iOS.

Google Maps

Google Maps tiene facilmente il primo posto perché offre un’esperienza che nessun software di navigazione potrà mai offrire.

Vediamo di seguito i suoi punti di forza:
– mappe sempre aggiornate
PDI (punti di interesse) praticamente infiniti (Hotel, parcheggi, bar, ristoranti, ecc) con tanto di recensioni
– vista classica, satellitare o rilievo
– trasporto pubblico, bicicletta, a piedi
traffico in tempo reale (qui vi spiego come fa)
– navigazione con informazioni in tempo reale e aggiornate
– possibilità di dividere il viaggio in tappe
– possibilità di selezionare le strade evitando i pedaggi, le autostrade e i traghetti
– integrazione con servizi di terze parti come Uber, MyTaxi, ecc
– possibilità di scaricare una porzione di mappa offline
Street View

Google Maps miglior navigatore

Navigazione

Parliamo ora della cosa che più ci interessa e cominciamo con la navigazione a piedi.

Ve lo dico subito, per quanto riguarda la navigazione pedonale Google Maps non ha rivali ed è sicuramente il miglior navigatore presente sia su Android che su iOS. Sarà che è stato uno dei primi a portarla. Con i comandi vocali in cuffia poi è davvero comodo, ma in ogni caso è chiaro e semplice da utilizzare. Insomma una manna dal cielo in molte occasioni, con tempi di percorrenza pedonali anche abbastanza precisi.

Per quanto riguarda la navigazione in auto, a livello di strade indicate è sicuramente uno dei migliori anche se accade che in alcuni momenti della giornata preferisca delle strade strane e senza senso. Non mi piace il feedback vocale che ritengo ancora indietro alla concorrenza, idem la fluidità con cui si sposta l’indicatore, sotto questo punto di vista si può fare di meglio.

Google Maps miglior navigatore

Waze

Anch’esso di Google, non è il migliore in generale a livello di servizi offerti ma grazie alla sua componente social è probabilmente il più comodo ed efficace a livello di navigazione in auto.

I suoi punti di forza sono:
– mappe sempre aggiornate
PDI (basandosi su Google Maps siamo più o meno agli stessi livelli)
informazioni in tempo reale e utilissime grazie alle segnalazioni degli utenti (autovelox, presenza di polizia o blocco stradale, incidenti, traffico e molto altro; sappiate che Google Maps stesso prende molte informazioni proprio da Waze)
– grafica semplice ma chiara
– semplice visuale sulle tre strade alternative che ci propone ad inizio itinerario
– prima di partire ci indica se ci sono segnalazioni importanti lungo il percorso e i parcheggi vicino all’arrivo
– quando ci fermiamo vengono indicati i PDI intorno a noi
– se siamo vicino ad una stazione di servizio possiamo vedere i prezzi del carburante della stazione stessa
– possibilità di evitare autostrade, pedaggi, traghetti e sterrati
Impostazioni con molte voci, simili ai navigatori premium

Waze miglior navigatore

Navigazione

L’unica navigazione disponibile su Waze è quella per auto. D’altronde è nato per questo. Si tratta infatti di un social per automobilisti dove è possibili seguire gli altri utenti e soprattutto condividere alcune informazioni con gli altri utilizzatori dell’app.

Se per esempio vediamo un incidente, potremo segnalarlo, idem se c’è traffico oppure se vediamo un autovelox o una pattuglia della polizia.

Quando siamo in auto Waze ci mostrerà il limite massimo di velocità, potremo scegliere di ricevere un avviso quando lo superiamo e personalizzare gli avvisi (autovelox, telecamere, ecc).

La navigazione la ritengo in genere un po’ più impicciata rispetto a Google Maps e anche la grafica la considero un po’ vecchiotta e “giocattolosa”, nonostante l’ultimo aggiornamento l’abbia parzialmente rinnovata.

Tuttavia la presenza di tutte le informazioni e le segnalazioni degli utenti lo rendono a mio avviso il miglior navigatore per auto presente su Play Store e App Store. Navigare con Waze è sempre un piacere grazie proprio all’interattività e al suo essere social.

Waze miglior navigatore

Apple Mappe

L’ultimo nato è anche l’ultimo in classifica, ma badate bene che è pur sempre terzo! Se fino a qualche mese fa non l’avrei mai inserito, ora si sta dimostrando rapido e veloce e molto più affidabile di quando ti faceva fare strade davvero strane, come farti perdere in pieno deserto.

Tuttavia ora che è migliorato ha anche lui i suoi punti di forza:
– mappa classica, trasporti (non ancora in Italia) o satellitare
traffico in tempo reale
mappe TomTom di qualità elevata
– supporto a servizi di terze parti come Uber o MyTaxi
– possibilità di evitare pedaggi e autostrade
meteo per ogni località
– integrazione con TripAdvisor e Wikipedia
grafica chiara e minimale, la migliore da questo punto di vista

Apple Mappe miglior navigatore

Navigazione

Apple negli anni ci ha abituati ad una cosa: la semplicità. Con Apple Mappe avviene lo stesso. Nessun menù complicato, impostazioni ed opzioni a portata di mano e grafica che è a dir poco pulita e bella sia da vedere che da usare.

Questo ovviamente ha dei pro (semplicità e chiarezza) e dei contro (meno funzioni).

Se le funzioni scarseggiano, c’è da dire però che la navigazione, forse grazie alla partnership con TomTom, è diventata (negli ultimi mesi) davvero di buon livello. A livello di scelta strade ha persino superato Google Maps in certi frangenti e se guardiamo alla fluidità durante la navigazione, alla chiarezza per le svolte e alla voce guida, beh, sotto questo aspetto Apple Mappe vince a mani basse.

Proprio la scorsa estate ho testato ben 5 navigatori diversi (Google Maps, Apple Mappe, TomTom, Sygic e CoPilot) partendo da Padova in direzione Croazia. Chi conosce quella strada, sa bene che il problema maggiore è una volta passato il confine dopo Trieste. A quel punto, se si vuole proseguire in Slovenia facendo l’autostrada (dovete acquistare la vignette) non c’è problema, mentre se decidete di fare la strada normale arriva l’inghippo. Solo Apple Mappe mi ha fatto fare la strada esatta, tutti gli altri hanno scelto strade secondarie, molto più lunghe o addirittura impraticabili.

Apple Mappe perde un pochino la competizione con le precedenti app per quanto riguarda l’aggiornamento delle mappe. Non che non lo siano, ma ho notato che arrivano prima su Google Maps.

Buona infine la navigazione a piedi, ma non a livello dell’ottimo Google Maps.

Apple Mappe miglior navigatore

Qual è il vincitore?

Difficile da dire, perché dipende da cosa pretendete dal vostro navigatore.

1) Google Maps è il migliore a livello di servizi offerti grazie proprio all’ecosistema Google, oltre al poter essere utilizzato con mappe offline. Senza contare che è disponibile per tutti i dispositivi.

2) Waze è il migliore sotto l’aspetto social. Una volta che la provate non potrete più farne a meno. Insomma dai, l’indicazione della velocità massima, del traffico in tempo reale, degli autovelox e della presenza dei posti di bloccho… avete capito che rinunciare a tutto questo è difficile, anche a costo di avere un’app graficamente “più brutta”. Anche lei è infine presente in tutti i dispositivi.

3) Apple Mappe vince invece in quanto a navigazione pura. L’utilizzo di mappe TomTom aiuta sicuramente moltissimo, così come l’accuratezza della grafica durante le svolte e la fluidità oltre che alla voce guida. Peccato che a livello di scelta strade sia ancora un pelino inferiore. Infine la disponibilità solo su iOS lo penalizza non di poco.

Ovviamente di applicazioni ce ne sono molte altre, tuttavia non sono mai riuscito a trovarne nessuna che fosse pari a quelle sopra citate a livello di aggiornamento mappe, servizi offerti e applicazione.

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Commenti

I più letti del mese

To Top