Salone di Francoforte

Mercedes-AMG Project One apre una nuova era automobilistica

Mercedes-AMG Project One è l’hypercar che ridefinisce il concetto stesso di iper sportiva. Non ha concorrenti e aprirà una nuova era.

2 minuti

La prima Formula 1 stradale è finalmente realtà. O meglio, almeno sappiamo com’è fatta e che esiste realmente. Si chiama Mercedes-AMG Project One. Non ha una categoria di riferimento, ma è chiaramente una hypercar che tenta di alzare l’asticella in modo prepotente (e sembra riuscirci, almeno sulla carta).

Quella presa d’aria frontale che incute timore, quella sul tetto che ci lascia paralizzati completamente, poi quei fari a LED e l’infinità di feritoie nei passaruota. C’è poca da dire, questa Mercedes-AMG Project One, almeno esteticamente, è un mostro, è un qualcosa di nuovo che finora non abbiamo mai visto girare. E, purtroppo, dovremo aspettare ancora un bel po’ prima di vederla in pista.

Segui Stintup anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!

Mercedes-AMG Project One è infatti un vero e proprio prototipo per ora, visto che quella mostrata al Salone di Francoforte ha solo la scocca e un motore elettrico all’interno.

A proposito di motore, qui viene il bello.

Cosa c’è “sotto”

Siamo i primi a mettere su strada la tecnologia di F1.

Project One ha una trazione migliore di quella della F1, ottima per perfette accelerazioni e giri record, specialmente al Nordschleife.

Tobias Moers, capo di Mercedes-AMG

Interni

Se le parole di Moers non vi bastano, allora leggete questo:
– Trazione integrale
– V6, 1,6 litri turbo ad iniezione diretta
– oltre 1000 CV
– 11000 giri (minimo a 1100 giri)
– cambio 8 rapporti a frizione singola
– sospensioni pushrod
– freni carboceramici
– aerodinamica attiva

E’ una F1. Stradale.

UNDICIMILA GIRI AL MINUTO. Perdonate il grassetto ma l’emozione è troppa. Il motore che regala così tante soddisfazione al team Mercedes F1 Petronas e ai piloti Hamilton e Bottas lo sentiremo girare per strada, non è uno scherzo. Certo, sarà castrato dai 13500 giri ai 11000, ma non credo sia un problema no?

Il problema piuttosto sarà trovarne una per strada, visto che ne saranno prodotte solamente 275 esemplari (a fronte di 1000 potenziali clienti).

Il motore non è il W08 depotenziato, ma un insieme di componenti del W08, W07 e W06. C’è anche un motore elettrico da 80 kW, che serve per eliminare il lag del turbo. Secondo AMG questa escamotage consente al V6 turbo di avere la stessa risposta del V8 aspirato.

Non manca un vistoso alettone

Qual è il riferimento in questo segmento? Semplicemente non c’è. La vettura di Red Bull e Aston Martin (Aston Martin Valkyrie, ndr) ha un approccio completamente differente: usa ancora un V12. Non l’avrei voluta con un V8 o un V12. Avremmo potuto, alla “vecchia maniera”. Ma la chiave era il powertrain più efficiente possibile.

Tobias Moers, capo di Mercedes-AMG

C’è poi l’MGUK (Motor Generator Unit Kinetic), ossia un altro motore elettrico connesso direttamente all’albero motore. Per un totale di 120 kW, consente alla Project One di fare un totale di 25 km in modalità completamente elettrica, a trazione anteriore.

Per quanto riguarda il cambio a 8 rapporti a frizione singola ha l’unica differenza di avere silenziatore e catalizzatore rispetto a quello usato in F1.

Se il prezzo pari a 2.300.000 Euro potrebbe essere un problema, sappiate che dopo i primi 50.000 km ci sarà un bel tagliando da fare, che comprende la rimozione del motore e della trasmissione per una verifica completa. Dopotutto è una F1.

Dall’alto

Di fianco

Porte Aperte

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Commenti

I più letti del mese

To Top