Motori

Loeb e la Peugeot polverizzano il record alla Pikes Peak [VIDEO ON BOARD]

1 minuto

Sebastien Loeb a bordo della 208 T16 ha polverizzato il precedente record della Pikes Peak

Il 9 volte campione del mondo rally ha dimostrato di essere ancora in piena forma, specie in vista della prossima stagione nel WTCC. La Pikes Peak può essere infatti definita un mix tra rally e pista, come tutte le gare in salita o cronoscalate che siano. Meglio di così, insomma, non poteva andare.

Il francese ha fatto segnare l’incredibile tempo di 8′ 13″ rifilando quasi un minuto al diretto inseguitore. Fin dall’inizio si sapeva che non c’era storia, dato il pilota (Loeb) e il team (Peugeot), ma non si sa mai in questi casi come va a finire. Per Loeb, alla fin dei conti, era sempre la prima volta alla Pikes Peak.

Segui Stintup Motorsport anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!

Untitled-7

Se avete avuto la fortuna (o no, a seconda dei punti di vista) di restare a casa durante una domenica soleggiata sin dalle primo mattino, avrete certamente seguito in diretta la Pikes Peak. Io, ahimè, no; ma mi è stato detto (e confermato guardando i video su YouTube) che la qualità era scandalosa, così come il servizio. Tuttavia è già un inizio, dato che l’anno scorso la diretta era a pagamento e l’anno prima ancora non esisteva.

Finalmente, dopo 24 ore circa, arriva il video on board di Sebastien Loeb. Da gustare tutto, davvero. E’ bellissimo per un appassionato di motori sentire 9 minuti di video di solo motore e on board! Musica per le nostre orecchie ragazzi, il tutto grazie alla Red Bull che quest’anno si è davvero impegnata per questa Pikes Peak!

 

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Basta un LIKE su Facebook per supportare Stintup.
Siamo anche su TelegramInstagram, Periscope e YouTube.
Commenti

I più letti del mese

To Top