iPhone XR
Editoriali

iPhone XR ha la stessa densità pixel dell’iPhone 4 ma costa 889€: ritorno al 2010

iPhone XR ha la stessa densità di pixel di un iPhone 4 presentato ben 8 anni prima. E’ accettabile tutto questo nel 2018, a questo prezzo?

iPhone XR è stato presentato la scorsa settimana assieme ai nuovi XS e XS Max. iPhone XR dovrebbe essere il modello “economico”. Tuttavia il suo prezzo arriva a sfiorare i 900 Euro in Italia.

900 Euro per uno smartphone che sembra avere abbastanza carte in regola, tra cui processore e fotocamera, seppur singola.

Però c’è una cosa che mi ha fatto storcere il naso più di tutte.

Il display di iPhone XR

Già. Quel display. iPhone XR ha, secondo le specifiche Apple, un display da 6,1″ con risoluzione 828 x 1792. Questo significa che la densità di pixel (ppi, ossia pixel per pollice) è pari a soli 326 ppi.

Molti sostengono che per l’occhio umano 326 ppi sono più che sufficienti. Il problema è che, a meno che non teniate sempre il telefono distante o abbiate problemi di vista, non è davvero così nella realtà.

Vi basta prendere un qualsiasi iPhone dal 4 fino all’8 e affiancarlo da qualsiasi smartphone Android uscito negli ultimi anni (ma va bene anche un Galaxy della serie S dal 2014 in poi).

La differenza è importante e, sebbene negli anni passati ci si è passati sopra, nel 2018 non è accettabile, specie visto che parliamo di un nuovo modello sul quale Apple ha pure investito parecchio.

Il display di iPhone XR è infatti denominato Liquid Retina. Si tratta in realtà di un semplice LCD che però, grazie ad un processo di lavorazione al quale solo Apple, sinora, è arrivata, ha cornici inferiori rispetto a qualsiasi altro LCD in commercio.

Tuttavia, sebbene il lavoro di Apple, le cornici sono decisamente più vistose rispetto, ad esempio, all’iPhone X dello scorso anno. Questo perché i display OLED consentono di avere cornici ridottissime grazie anche al fatto di poter essere “piegati” per ovviare al problema connettori o per ridurre le cornici (vedasi la serie Edge di Samsung).

iPhone XR
iPhone XR | TheVerge.com

Stessa densità di un iPhone 4

Nel 2010, ben 8 anni fa, Steve Jobs presentava iPhone 4. Una rivoluzione per l’epoca, con quel bellissimo display da oltre 300 ppi. 326 per la precisione. Esattamente quanti ne ha oggi XR.

Siete disposti a spendere quasi 900 Euro pur sapendo di questi limiti?

Se, come detto, alcuni potrebbero pensare che 326 ppi sono sufficienti, sappiate che questo non vi permette di gustarvi neppure un filmato in FullHD su YouTube. Siete disposti a spendere quasi 900 Euro pur sapendo di questi limiti? E siete consapevoli che nella controparte Android sono presenti dispositivi poca sopra i 100 Euro che hanno display che supportano il FullHD?

Siamo chiari, io stesso sono un utilizzatore di iPhone, a casa utilizzo macOS e in mobilità anche. Tuttavia non riesco a giustificare certe scelte effettuate in quel di Cupertino.

Una mossa commerciale?

Apple avrebbe benissimo potuto implementare un display migliore sul suo iPhone XR, ma siamo sicuri che ciò avrebbe giovato per quanto riguarda il ritorno economico?

Apple è un’azienda e come tale deve puntare ad ottenere il fatturato migliore, non tanto i numeri di vendita superiori. iPhone XS e XS Max sono l’obiettivo dell’azienda e non è un caso che XR esca con oltre un mese di ritardo.

iPhone XR sembra più una mossa commerciale per cercare di vendere più XS e XS Max possibili, azzoppando il modello “economico” con un display, consentitemi il termine, indecente per il 2018.

Questa mossa tuttavia potrebbe ritorcersi contro Apple stessa, che sembra aver chiesto un aumento della produzione di componenti per iPhone XR dopo aver notato vendite non proprio brillanti per iPhone XS e XS Max durante il primo weekend di preordini.

iPhone XR ha la stessa densità pixel dell’iPhone 4 ma costa 889€: ritorno al 2010
Commenti

I più letti del mese

To Top