Tecnologia

iPhone come documento di identità in futuro? C’è il brevetto ufficiale Apple

iphone come documento

In futuro useremo il nostro iPhone come documento di identità ufficiale? La strada è ancora lunga, specie in Italia, ma mai dire mai.

Photo: microblink.com

Lo sapevate che esiste un brevetto Apple che permetterebbe di utilizzare iPhone come centro per racchiudere tutti i nostri documenti? Dalla carta d’identità nazione / europea al Passaporto e persino la Patente.

La cosa ancora più incredibile è che non si basa su hardware futuri, ma su quello già presenti negli iPhone attualmente in commercio e in vendita oggi nei negozi.

Per ottenere questo brevetto che potrebbe rivoluzionare il modo in cui intendiamo e utilizziamo lo smartphone oggi (seppur non di molto, visto che già lo utilizziamo come portafogli se usiamo Apple Wallet e Apple Pay), l’azienda di Cupertino si è basata su tre punti in particolare.

Tutto grazie all’hardware degli iPhone di oggi

  1. Grazie a tecnologie come RFID o NFC è possibile integrare in iPhone una “porzione di credenziali identificative” provenienti dal nostro documento identificativo (per l’appunto la nostra carta d’identità ma non solo).
  2. I dati vengono acquisiti ma non salvati, almeno fino a quando l’autorità competente non risponderà positivamente alla richiesta che iPhone invierà.
  3. Quando le autorità daranno l’ok al salvataggio dei nostri dati, allora iPhone li memorizzerà su Secure Enclave, una sorta di chip presente negli iPhone attualmente in commercio, sul quale vengono già oggi salvati i nostri dati sensibili, come la nostra impronta digitale o il nostro volto se utilizziamo iPhone X con FaceID. Nessuno, né noi né Apple né i governi possono accedere a questo spazio, tanto che non è possibile nemmeno farci il backup.
  4. Come avviene oggi per biglietti aerei o Apple Pay, in un attimo sarà possibile mostrare i nostri documenti quando richiesti dalle autorità.

Fonte: HDblog

Commenti

I più letti del mese

To Top