Inside

Invasione di Airbnb nelle capitali europee: anche Venezia e Firenze

airbnb invasione

Airbnb ha letteralmente mangiato le capitali europee rendendole una specie di albergo diffuso e nell’invasione ci sono anche le italiane.

Si può tranquillamente definire invasione quella sta accadendo alle capitali europee che vedono sempre più proprietà immobiliari dedicate esclusivamente all’affitto breve su Airbnb.

Nei primi tre posti del podio non si sono città italiani, ma per poco. Venezia è infatti quinta in questa classifica, mentre Firenze si piazza al sesto posto.

Nei primi tre gradini del podio troviamo rispettivamente Porto, Lisbona e Copenhagen.

La classifica è stata stilata da IlSole24Ore calcolando l’incidenza degli alloggi offerti su Airbnb ogni 10mila abitanti.

A Porto ogni 10mila abitanti ci sono 454,78 appartamenti disponibili per l’affitto su Airbnb. Non stupisce quindi se subito dietro, con 439,48 appartamenti, c’è Lisbona, sempre in Portogallo.

Qui sotto trovate l’infografica completa:

Perché l’invasione di Airbnb è un problema

Airbnb è un’ottima risorsa se gestita correttamente perché evita di tenere appartamenti chiusi e sfitti nei centri città, che in molti casi in questo modo risorgono nel vero senso della parola.

Tuttavia quando le cose esagerano come nel caso del Portogallo, gli aspetti negativi superano abbondantemente quelli positivi.

Nella città di Porto i locali si sono visti il costo dell’affitto impennare nel giro di pochi anni, obbligandoli ad abbandonare i centri abitati perché diventati insostenibili per le loro tasche. Basta farsi un giro su Reddit e leggere i commenti dei locali per capire quanto siano contenti di questo “successo” turistico.

Se ti interessano articoli con dati e statistiche, visita Stintup.com/Inside.

Fonte: IlSole24Ore

Commenti

I più letti del mese

To Top