Mash

Hurgada: un viaggio tra ecologia e antichità

2 minuti

Borghi antichi o moderne città, spiagge cocenti o fredde montagne, deserti, boschi o colline innevate. Partire per una vacanza indimenticabile comporta sempre delle scelte, alle quali conviene dedicarsi con pazienza ed entusiasmo.
A contare non è solo la destinazione, bensì il percorso da seguire per raggiungerla. Semplice questione di mezzi? Nient’affatto, andrebbe piuttosto considerata una questione di stile.

17680_hurgada_valle_dei_re

Lo spirito con cui organizzate un viaggio, infatti, lascia trapelare molto della vostra identità e lancia chiari segnali riguardo alla disponibilità a vivere l’esperienza come una vera occasione di crescita. Preferire il treno all’aereo, assaggiare i cibi tipici evitando, così, le più commerciali catene di fast-food, denota, ad esempio, una particolare propensione per la filosofia di turismo responsabile. Zero emissioni e basso impatto ambientale sono il presupposto per una vera vacanza ecologica.

Tra gli infiniti itinerari possibili spicca quello volto alla scoperta di Hurgada, località egiziana dalla storia millenaria che coniuga sapientemente cultura e divertimento. Oggi è possibile approfittare delle molte offerte per Hurgada e delle convenienti promozioni che vi assicurano l’esperienza di un viaggio davvero entusiasmante.

Segui Stintup anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!

Se siete appassionati di storia, non potete assolutamente perdere la visita al Monastero di Sant’Antonio e al Monastero di San Paolo, distanti circa 200 km dalla città ma facilmente raggiungibili in taxi. Qui, da oltre 16 secoli, i monaci copti osservano gli stessi rituali, coltivando i frutteti, curando i mulini a vento e custodendo i preziosi manoscritti di epoca medievale. Particolarmente suggestivo è anche il sito archeologico “Mons Claudianus“, risalente ai tempi in cui l’Egitto era provincia dell’Impero Romano. Ad un’ora e mezza di auto da Hurgada, si trovano le più grandi miniere di granito del deserto orientale, le cui ricchezze hanno contribuito alla realizzazione di opere imponenti quali il Pantheon, il Tempio di Venere e la Villa di Adriano.

Affacciata direttamente sul Mar Rosso, Hurgada fa delle sue spiagge la principale attrazione. I turisti possono sperimentare l’ebbrezza di un’immersione subacquea, grazie alla supervisione di istruttori specializzati messi a disposizione dagli oltre cento centri presenti nella zona. Vento e sole costanti consentono, inoltre, di provare nuovi sport, tra cui il kitesurf.
La barriera corallina può essere esplorata scendendo a 22 metri con il sottomarino “Sindbad” o costeggiando il Mar Rosso fino all’Isola di Giftun, da cui è possibile partire per escursioni della durata di un giorno. Al ritorno, potrete unirvi ad una delle tante feste sulla spiaggia organizzate dai club più prestigiosi ed animate da musicisti, acrobati e ballerini.

Se il deserto non vi spaventa, non rinunciate a cavalcarlo su un fuoristrada 4×4 o, meglio ancora, su un simpatico cammello. Accompagnati da una guida, scorgerete tra le montagne i rifugi dei beduini e conterete le stelle allestendo un barbecue. Se, invece, preferite rimanere in città, fate un salto al “Souk”, il colorato mercatino dove è d’obbligo contrattare i prezzi con i mercanti e bere una tazza di the alla menta in ogni negozio.

Tutto questo è Hurgada, la meta più adatta per il vostro avventuroso viaggio ecologico.

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Basta un LIKE su Facebook per supportare Stintup.
Siamo anche su TelegramInstagram, Periscope e YouTube.
Commenti

I più letti del mese

To Top