Finanza & Mercati

GoPro: crollano le vendite di action cam (e il titolo al Nasdaq)

E’ uno dei trimestri peggiori per GoPro, l’azienda californiana che ha come core business la produzione di action cam e (da poco) droni.

1 minuto

Il mercato delle action cam è in continua discesa ed a risentirne è soprattutto colei che ha inventato questo mercato lato consumer, ossia GoPro. L’azienda ha pubblicato ieri i risultati finanziari del terzo trimestre dell’anno 2016. Risultati a dir poco preoccupanti, come potete notare dalla tabella qui sotto:

schermata-2016-11-04-alle-20-55-40

L’azienda Californiana ha riportato in particolare un fatturato pari a 240,6 milioni di dollari contro i 400,3 milioni di dollari del Q3 2015. Questo significa quasi il 40% in meno da un anno all’altro. Nel momento in cui scriviamo le azioni GoPro (Nasdaq: GPRO) sono vendute per $11,27, ma nel dopo borsa di ieri avevano attaccato addirittura i 9,70 dollari ad azione. Prima dell’uscita dei risultati finanziari le azioni dell’azienda erano in calo da diverse settimane, mantenendosi tuttavia sempre sopra i 12 dollari per azione.

Segui Stintup anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!

Il CEO Nicholas Woodman cerca di guardare in prospettiva futura ma non può nascondere i risultati deludenti nonostante siano stati presentati da poco i nuovi prodotti, tra cui il drone Karma unito al Gimbal e soprattutto le nuove action cam Hero 5. Tuttavia i problemi di produzione legati a questi prodotti potrebbero intaccare le vendite del periodo natalizio e causare ulteriori problemi a GoPro.

L’azienda con sede in California ha goduto negli anni di rendita, per il semplice fatto che è stata la prima a commercializzare le action cam ed avere successo in questo settore, che prima era di nicchia e perlopiù legato ai professionisti. Tuttavia nel tempo i concorrenti si sono fatti sempre più agguerriti presentando alcuni prodotti dalle caratteristiche simile a prezzi decisamente inferiori. Tanto che neppure la decisione da parte di GoPro di diminuire il prezzo di acquisto delle proprie action cam ha potuto risolvere la situazione.

Fonte: investor.gopro

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Commenti

I più letti del mese

To Top