Games

Forgiveness: Escape Room

Ultimamente le Escape Room vanno molto di moda, anche tra i videogiochi. Ecco allora che oggi vi presentiamo Forgiveness, un’escape room basata sui 7 vizi capitali.

Forgiveness nasce agli inizi del 2019 dalle menti di Chaos Minds, che mescolano le ambientazioni tipiche da escape room ad una palpabile influenza di Saw l’Enigmista. Forgiveness non segue una vera e propria storia, ma viene data una traccia di ambientazione: il Dr. Benjamin Smith crede di essere Dio, ci ha rapiti e rinchiusi in una stanza, poiché ci ritiene colpevoli. Se saremo in grado di scappare, significa che siamo meritevoli di una seconda chance, se falliremo, allora saremo sacrificati. Come vi avevo accennato, si avverte l’influenza di Saw, no? Ad ogni modo, però, tengo a precisare che Forgiveness non presenta jumpscare, elementi horror o thriller, se non per l’ambientazione cupa.

Forgiveness ci presenta due modalità di gioco: una normale, in cui non avremo limiti di tempo e che ci permetterà di accedere a degli aiuti per risolvere gli enigmi, ed una modalità extreme, in cui avremo a disposizione solo 30 minuti senza possibilità di accedere agli aiuti. Come precedentemente annunciato il gioco ci propone sette stanze, ognuna delle quali prende il nome di un peccato capitale. Per ogni stanza è specificata la difficoltà, anche se non sempre l’ho trovata corrispondente alla difficoltà reale.

Per giocare possiamo scegliere liberamente la stanza di nostra preferenza o, meglio, fare un test che a seconda delle risposte che daremo, ci assegnerà una stanza.

Doppiaggio e colonna sonora sono due dei punti forti di Forgiveness, la voca di Dr. Smith suona molto naturale e le musiche in sottofondo sono inquietanti, ben adattate alle ambientazioni. Di contro troviamo invece l’aspetto grafico, in alcuni momenti troppo buio, abbastanza rozzo e poco definito.

Anche il gameplay non è ottimizzato alla perfezione: la visuale in prima persona, correlato ad un movimento non troppo preciso del personaggio rende più complessa l’esperienza di gioco. Possiamo inoltre trasportare solo un oggetto alla volta e per interagire con porte, oggetti e quant’altro dobbiamo puntarli in maniera precisa. A questo si uniscono puzzle e rompicapo molto complessi, alcune volte senza senso, quasi impossibili da decifrare se non con aiuti. I dettagli sono fondamentali, bisogna aguzzare bene la vista e, anche così, non sempre è facile (soprattutto a causa della grafica).

Complessivamente Forgiveness è un buon gioco di escape room, soprattutto se siete amanti di giochi complessi, con rompicapo non necessariamente sensati. La longevità di questo gioco è abbastanza limitata, ma se in offerta, ne vale assolutamente la pena!

Forgiveness: Escape Room

8,99€
7.2

Grafica

7.0/10

Trama

8.5/10

Gameplay

6.5/10

Audio

8.0/10

Difficoltà (è equilibrata)

6.0/10

Pros

  • Ambientazioni tetre che ricordano Saw
  • Doppiaggi e colonna sonora
  • Varietà di enigmi

Cons

  • Enigmi a volte illogici
  • Grafica poco dettagliata
  • Gameplay macchinoso

Offerte ancora attive:
 11€ gratis attivando Revolut* 
 Buoni Amazon gratis: come ottenerli 
 Amazon Prime Student: 90 giorni gratis 

*Attiva Revolut e caricala con bonifico o carta, Richiedi la carta fisica, Effettua un primo pagamento con la carta.

Commenti

I più letti del mese

To Top