Mash

Le Facebook Stories non le utilizza nessuno, come su Messenger e WhatsApp d’altronde

Nessuno utilizza le Facebook Stories, un po’ come per quelle su WhatsApp e Messenger. L’inizio della fine per le Stories?

Credit: TheVerge

Ve ne ho parlato un mese fa nell’editoriale Facebook vs Snapchat, in cui elencavo tutte le mosse (scorrette) di Zuckerberg per cercare di accaparrarsi il mercato decimando gli avversari, provando a comprarli e poi smembrarli oppure combattendoli con le loro stesse armi.

Così ha deciso di fare su Instagram prima e poi su Facebook, Messenger e WhatsApp con le Stories, “invenzione” di Snapchat che ha avuto un tale successo da essere copiata un po’ dappertutto. Se però su Instagram le Stories hanno avuto un successo incredibile, proprio perché i nostri followers sono per la maggior parte persone che non conosciamo, su Facebook e Messenger, dove i nostri amici, almeno in teoria, sono persone che conosciamo in carne e ossa, la storia, passatemi il termine, è diversa.

Già perché se su Messenger e WhatsApp le Stories era prevedibile che non le usasse nessuno, vista l’assurdità di inserirle in un programma di messaggistica privata, su Facebook ci si aspettava un risultato diverso, o almeno è quello che speravano in Facebook.

Da WhatsApp addirittura verranno eliminate, visto che c’è un vero e proprio deserto, mentre su Messenger per ora resistono e anzi, cercano in tuti i modi di farcele usare anche attraverso le foto che inviamo ai nostri amici in privato, chiedendoci di inserirle anche nella nostra Storia giornaliera.

Una volta erano così

Su Facebook le cose non vanno meglio. Tra i miei amici sono sempre quei due o tre ad usarle, e ultimamente nemmeno più loro. Così Facebook ha pensato bene di inserire a fianco delle poche Stories presenti dei pallini grigi con le foto dei nostri amici, in modo da riempire quello spazio vuoto e bianco così triste.


Una pezza che però non promette niente di buono. Anzi sì, speriamo che Facebook torni sui suoi passi ed elimini queste Stories dai suoi social network, con l’esclusione di Instagram dove almeno lì un minimo di senso sembrano averlo.

Fonte: TheVerge

Commenti

I più letti del mese

To Top