Inside

Ere glaciali dettate dall’asse terrestre e periodi caldi anche in passato

2016112211275050 antro del corchia

Una ricerca pubblicata su Science dimostra in modo scientifico la correlazione tra la durata delle ere glaciali e l’inclinazione dell’asse.

La rivista Science ha pubblicato uno studio (link a piè di pagina) che dimostra per la prima volta una relazione tra l’inclinazione dell’asse terrestre e i tempi dei passaggi tra le varie ere glaciali.

Tramite innovative tecniche di datazione radiometrica, gli scienziati hanno determinato la fine di due ere glaciali analizzando alcune stalagmiti e sedimenti marini provenienti:

  • dalla Grotta del Corchia, sulle Alpi Apuane in Toscana
  • al largo del margine Iberico in Nord Atlantico

L’età, relativa alla fine delle due ere glaciali, è stata datata pari a 960.000 e 875.000 anni fa.

L’inizio della fine (perdonatemi il gioco di parole) delle due ere glaciali è legato alle “variazioni di insolazione associate all’angolo di inclinazione della Terra”.

Per sapere perché le ere glaciali finiscono, dobbiamo sapere quando sono finite. I sedimenti oceanici registrano meglio la progressione dello scioglimento della calotta glaciale durante una terminazione, ma con essi è difficile generare un modello di età utilizzando datazioni radiometriche nell’intervallo temporale analizzato.Russell Drysdale, paleoclimatologo dell'Università di Melbourne
Fortunatamente, le stalagmiti di Corchia conservano alcune delle firme geochimiche presenti nei sedimenti oceanici. Ciò ha permesso di confrontare i record climatici ricostruiti nei due diversi archivi geologici, le grotte e gli oceani.Petra Bajo, autore principale dello studio
E’ soltanto in questo modo che possiamo iniziare ad affrontare i delicati meccanismi del sistema oceano-atmosfera, e che gli ingenti investimenti per le perforazioni degli oceani, delle calotte polari e per il recupero di diversi archivi climatici produrranno i benefici necessari ad aumentare la nostra comprensione dei processi climatici.Patrizia Ferretti, paleoceanografa presso il Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica

Ere glaciali e asse terrestre: il clima era più freddo ma non è la prima volta che si riscalda così

Il clima terrestre era certamente più freddo di quello attuale nell’ultimo milione di anni, come dimostrato dalle spesse calotte polari (diversi di chilometri di spessore).

Va però specificato che circa ogni 100.000 anni il clima si è riscaldato anche in passato molto rapidamente, arrivando a condizioni climatiche simili a quelle attuali.

Nel passato quindi la Terra ha assistito ad ere glaciali durate poco (qualche migliaio di anni) ad altre che invece sono proseguite per 10.000 anni o più.

Se fino ad oggi la motivazione era per lo più oscura, oggi abbiamo una risposta a tutto ciò. La durata di un’era glaciale dipende anche dai livelli di energia estiva a disposizione delle calotte glaciali.

La scoperta va attribuita ad un team internazionale guidato dall’Università di Melbourne, all’interno del quale c’è anche un po’ di Italia con la partecipazione dell’Università Ca’ Foscari (Venezia).

Fonte: Science | Via: Unive

Commenti

I più letti del mese

To Top