Cooler

E’ davvero questo il futuro che ci aspetta? | Realtà virtuale

Come sarà il nostro futuro? Sarà davvero così distaccato dalla realtà e si concentrerà così tanto sul mondo virtuale? La realtà virtuale non è mai stata così vicina

Credit: Nicolas Debock (Twitter)
1 minuto

In queste ore sta girando un’immagine scattata nella giornata di ieri durante l’evento Unpacked di Samsung nel pre Mobile World Congress. Si tratta dell’ingresso in scena di Mark Zuckerberg sul palco, dove spiegherà l’accordo intrapreso tra Samsung e Facebook/Oculus in materia di realtà aumentata.

La foto è stata scattata da Nicolas Debock e postata poi su twitter, scatenando una catena di risposte e retweet:

Segui Stintup anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!


Come potete vedere sopra la foto ritrae Mark Zuckerberg, fondatore e proprietario di Facebook, camminare verso il palco dell’evento di Samsung al MWC. Tuttavia nessuno dei presenti si accorge di lui, dato che sono tutti presi da ciò che il visore Gear VR mostra loro. Peccato che quelle sono solo immagini e filmati virtuali, mentre ciò che accadde intorno a loro è reale. E’ chiaro che chiunque si sarebbe tolto il visore almeno per vedere da vicino Mark o scattare una foto, ma non l’hanno potuto fare perché nessuno di loro se n’è reso conto.

Ovviamente l’autore del tweet ha postato la foto con un messaggio un po’ provocatorio: “è questa un’immagine del nostro futuro? I nostri leader che camminano intorno a noi e le persone in una realtà virtuale”. Insomma una specie di Matrix secondo l’autore del tweet.

Chiaramente si è solo voluto ironizzare, dato che chi era presente in quel momento sa bene che è stato invitato a mettersi il visore per poter godersi appieno la presentazione, creata per poter essere vista in VR con contenuti aggiuntivi. Senza contare poi che questi visori chi li ha provati sa bene come siano scomodi da indossare dopo poco tempo e soprattutto danno non poco fastidio (causano spesso giramenti di testa e nausea).

Tuttavia fa sorridere vedere come ci stiamo dirigendo sempre di più verso un futuro distaccato da ciò che ci circonda. D’altronde basta anche andare in un qualsiasi locale aperto al pubblico e guardarsi intorno per vedere varie persone fissare il display del proprio smartphone piuttosto che parlare con altri.

Per fortuna che, per ora, sembra solo un futuro lontano e piuttosto incerto.

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Commenti

I più letti del mese

To Top