Tecnologia

CPU a 16 core nel mercato consumer già dal 2019?

Nuove indiscrezioni in rete sulla terza iterazione della famiglia Ryzen. Risucirà AMD a tenere testa all’hype?

Iniziano a circolare in rete le prime indiscrezioni sulla terza iterazione della famiglia Ryzen di AMD, la serie 3000. I processori Ryzen hanno smosso positivamente un mercato caratterizzato fino a qualche anno fa dalla staticità relativa ai processi produttivi. Grazie alla ribalta di AMD siamo stati spettatori di una gara all’inseguimento dell’efficienza energetica, della gestione termica, dello sfruttamento delle risorse e dell’incremento prestazionale delle CPU sul mercato. 

Gia l’anno scorso AMD era riuscita a rendere accessibili a tutti delle CPU con 6 core e 12 thread colmando anche la differenza prestazionale che da sempre vedeva Intel sul podio nel mercato dei processori. Dando credito ai nuovi rumor pare che quest’anno AMD riuscirà a dare uno stacco netto ad Intel sulle vendite per tutto il 2019, nonostante Intel sia già corsa ai ripari rivoluzionando la sua offerta e portando negli ultimi anni le sue architetture quad-core per la prima volta all’interno della famiglia i3 e se il trend di mercato resterà il corrente è probabile che la situazione possa migliorare ulteriormente per i consumatori, che si ritrovano a poter accedere a prodotti sempre migliori a prezzi sempre più convenienti. 

Pare che AMD punterà in alto, viste le indiscrezioni relative ai nuovi 3800 e 3850X che saranno verosimilmente appartenenti alla famiglia Threadripper e non ad un ipotetica famiglia Ryzen 9 come si suppone in rete. Questi due processori condivideranno l’architettura a 16 core / 32 thread e verranno proposti ad una frequenza di 5.1 GhZ come frequenza base di boost, con un costo che tocca i 499 dollari per la versione di punta. Da segnalare anche come si supponga che il modello base di gamma, l’eventuale Ryzen 3300, verrà proposto a 99 dollari con 6 core e 12 thread, cosa che rappresenterebbe una bella svolta per la fascia bassa del mercato e per chi è interessato ad una macchina da lavoro prestante ed economica. 

La famiglia Ryzen appare sempre più segmentata in base all’utenza di riferimento. Tutti i nuovi processori saranno progettati sullo stesso socket dei predecessori per cui saranno retrocompatibili con tutte le schede madri AM4 attualmente in circolazione grazie ad un semplice aggiornamento del BIOS. 

Le novità più interessanti di questa lineup sembrerebbero essere i nuovi Ryzen 3300G e 3600G con GPU Navi integrata a 7nm che fanno davvero ben sperare visti gli ottimi risultati raggiunti con il 2200G e il 2400G della generazione attuale, in grado di sostenere compiti grafici davvero impegnativi per un’integrata. AMD sta costruendo un bell’hype attorno a questa nuova architettura grafica e stando ai rumor le nuove schede video dedicate con architettura Navi potrebbero performare come delle RTX 2080 già a partire dalla controparte AMD a 249 dollari.

Ci si aspetta una presentazione di questi nuovi prodotti al CES di Las Vegas dall’8 al 12 gennaio; Noi non vediamo l’ora, soprattutto per sapere se questi rumors che parrebbero oltremodo positivi potrebbero essere realtà così presto, anche se sarebbe perfettamente in linea con la Roadmap di AMD che vede per ogni salto generazionale un aumento in prestazioni e in performance per watt. E voi, cosa ne pensate? Troppo bello per essere vero? Diteci la vostra nei commenti e sui social!

Commenti

I più letti del mese

To Top