Inside

Coronavirus, Missouri fa causa alla Cina, tre cittadini di New York all’OMS

coronavirus causa cina

Il Missouri è il primo Stato a fare causa alla Cina per il Covid-19, mentre a New York tre residenti sono i primi a far causa all’OMS.

Photo by Nick Bolton on Unsplash

Il primo Stato al mondo ad aver fatto causa alla Cina per la sua presunta cattiva gestione del coronavirus è il Missouri, negli USA, mentre la prima causa all’OMS per lo stesso motivo arriva da tre residenti new yorkesi.

Se l’inchiesta per la gestione iniziale della pandemia di coronavirus contro Cina e OMS era stata chiesta dall’Australia e non solo, il Missouri è andato decisamente oltre, prendendo già dei provvedimenti.

Il Missouri fa causa alla Cina per cattiva gestione del coronavirus

Una faccenda che sembra assurda ma vi assicuriamo che è tutto vero. Assurda perché siamo nel pieno dell’emergenza ovviamente, specialmente negli USA.

Tuttavia il Missouri ha già pensato al post-pandemia, depositando in una corte federale la causa civile, in cui “lamenta la perdita di vite e decine di miliardi di dollari di danni, chiedendo un risarcimento”.

Il governo cinese ha mentito al mondo sui pericoli e sul livello di trasmissibilità del Covid-19, ha messo a tacere chi li denunciava e ha fatto poco per fermare la diffusione della malattia. Deve essere chiamato a rispondere di queste azioni.Eric Schmitt, procuratore generale del Missouri

Una causa destinata a fallire e “assurda” secondo Pechino

Secondo numerosi esperti di diritto internazionale interpellati dall’agenzia Reuters, sul piano legale la causa alla Cina da parte del Missouri è destinata a fallire.

Se gli Stati Uniti vogliono intentare causa alla Cina, devono farlo in una corte internazionale.Chimène Keitner, professore di Diritto internazionale dell’Università della California
Non c’è giurisdizione civile su simili accuse nelle corti americane. Questo inoltre non contribuisce alla risposta interna degli Usa all’epidemia e ostacola la cooperazione internazionale.portavoce del ministero degli Esteri cinese

La prima causa contro l’OMS da tre new yorkesi

Tre residenti di New York hanno fatto causa all’OMS “per aver coperto la pandemia e per negligenza nella risposta”.

E’ la prima causa legale contro l’OMS, già depositata in un tribunale federale di White Plains, nella contea di Westchester.

Ha gestito male la risposta al virus e le informazioni, impegnata in un insabbiamento della pandemia in Cina e ha contribuito o causato la successiva diffusione del virus in tutto il mondo, compresi gli Usa e lo stato di New York.Richard Kling, un medico, Steve Rotker e Gennaro Purchia

Anche questa causa secondo gli esperti è destinata a fallire perché “la legge americana offre l’immunità funzionale all’Oms in tali casi”.

Pechino: Cina è vittima, non responsabile

Dopo le accuse di alcuni funzionari e politici degli Stati Uniti nei confronti della Cina di aver causato la propagazione globale dell’epidemia di COVID-19, arriva la risposta di Pechino.

Il virus è un nemico comune a tutta l’umanità e può colpire sempre e ovunque. Come altri Paesi, anche la Cina è una vittima, non la responsabile, ancor meno una complice della COVID-19. La Cina ha compiuto enormi sacrifici, maturato una preziosa esperienza e contribuito in modo significativo alla risposta globale alla crisi sanitaria. La comunità internazionale è stata testimone e plaude tuttora agli sforzi e ai progressi compiuti dalla Cina. Di fronte a catastrofiche crisi sanitarie e alla diffusione di malattie infettive la comunità internazionale dovrebbe essere solidale e collaborare, invece di accusarsi reciprocamente, cercare fantomatici colpevoli o esigere la sanzione di eventuali responsabilità.Geng Shuang, portavoce del ministero degli Esteri cinese

Fonte: IlSole24Ore – Ansa (12)

Commenti

I più letti del mese

To Top