Guide

Come installare OS X Yosemite su Windows con VMware

2 minuti

Visto il successo che continua ad avere il vecchio articolo riguardante Mountain Lion, ho deciso che forse era il caso di farne uno nuovo per…Yosemite. Ecco quindi tutti i passaggi da seguire per installare OS X Yosemite come virtual machine su Windows

La voglia di provare un sistema operativo Apple non è cosa assai rara. Purtroppo però, mentre per Windows basta andare sul sito Microsoft, scaricare il file iso e attivare la prova del sistema operativo, per quanto riguarda OS X si fa più complicata la cosa. OS X infatti è creato per funzionare solo ed esclusivamente su macchine create appositamente da Apple: niente driver da installare, niente personalizzazioni varie, ecc. L’hardware è quello deciso dalla casa madre, i driver rilasciati anche (insieme al sistema operativo).

Tutte le guide riguardanti il mondo Hackintosh e OSX le trovi qui

Segui Stintup anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!

E se io volessi provare OS X prima di acquistare un Mac? Beh, ci sono gli Apple Store, certo, ma non tutti hanno giornate da passarci, senza contare che non possiamo di certo provare per bene un OS in così poco tempo, senza installare i programmi preferiti e fare qualche prova di ambientamento.

Ecco dunque che viene in nostro soccorso la macchina virtuale. Per i motivi sopra esposti, però, OS X necessita di essere modificato per girare anche su VM. Fortunatamente grazie a vari sviluppatori indipendenti e a VMware e i suoi magici tool a corredo saremo in grado di far funzionare il nostro OS X direttamente da Windows. Non aspettatevi prestazioni mostruose, animazioni fluide e prestazioni da benchmark. Scordatevelo in partenza. Questo è un esperimento e come tale deve rimanere. Però la voglia è tanta e a noi “geek” piace fare questi esperimenti “estremi”.

Occorrente

Innanzitutto ci servirà una copia di VMware Workstation. L’ultima versione disponibile online è la 11. La potete scaricare dal sito ufficiale anche in versione “Prova gratuita”. Altrimenti potete acquistarla, sempre attraverso il sito ufficiale, ma sappiate che i prezzi non sono proprio bassi, specie se l’unico motivo è provare OS X. Se invece prevedete di farne ampio uso in futuro allora il prezzo, in relazione al potenziale che offre quest software, è assolutamente buono.

Dopodiché non vi resta che scaricare Yosemite 10.10 da qui e l’unlocker necessario per far funzionare VMware da qui.

Installazione di OS X Yosemite

  1. Installate VMware sul vostro PC
  2. Scompattate il file zip “unlocker204” ed eseguite “win-install.cmd” come amministratore
  3. Aprite VMware > Apri una nuova VM > Cercate e selezionate “OS X Yosemite 10.10.vmx
  4. Per quanto riguarda l’hardware messo a disposizione della VM, sappiate che Yosemite lavora bene con 4-5 GB di RAM
  5. Non aumentate la memoria video a disposizione perché potrebbe causare errori: lasciatela a non più di 128 MB
  6. Se volete ottimizzare la risoluzione e altri parametri installate i VMware Tools (li trovate nel file zip scaricato con OS X Yosemite 10.10
  7. La capacità dell’HD iniziale è fissata a 40 GB e può essere aumentata nelle impostazioni relative all’hardware
  8. iMessage e Facetime non funzionano, così come nei sistemi hackintosh, la maggior parte delle volte. Esistono molte guide online per ovviare al problema, ma sappiate che è tutt’altro che semplice.
  9. A questo punto dovrebbe funzionare tutto (tranne appunto le cose sopra elencate) e non vi resta che avviare la VM premendo “Play”
  10. Buon OS X!
KoJVS1nNkR

Credit: KryptonianSky

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Basta un LIKE su Facebook per supportare Stintup.
Siamo anche su TelegramInstagram, Periscope e YouTube.
Commenti

I più letti del mese

To Top