Guide

Come creare un blog

2 minuti

Sono sempre di più i ragazzi (ma non solo) che vorrebbero farsi conoscere attraverso il web con un blog

C’era una volta il quotidiano, dove i più bravi potevano avere la fortuna di vedere pubblicato il proprio articoletto (anche se quasi sempre veniva modificato). Si partiva dal giornale scolastico (cosa che spero si faccia ancora oggi) e poi si poteva “salire di ruolo”. Oggi si potrebbe dire che è più semplice farsi conoscere, grazie al web e al blog.

[ad#2]

Segui Stintup anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!

No, non è così. Anzi forse c’è anche più lavoro da fare. Non basta saper scrivere bene e in modo interessante. Bisogna farsi trovare. E’ come se oltre a dover scrivere l’articolo bisognasse anche saperlo paragrafare, stampare, e portarlo ad ogni edicola o, meglio, in ogni casa. Ovviamente non è così. Non serve una conoscenza enorme, ma un minimo di praticità sì.

Così ho deciso di spiegare in modo breve e chiaro (poi sarete voi a giudicare il mio operato) come creare e pubblicare online il proprio blog. Partiamo con la piattaforma sulla quale appoggiarsi. Le più famose e più usate sono: WordPress, Joomla, Blogger e Tumblr. Queste ultime due sono le più semplice ma anche meno complete. Le consiglio solo se siete alle prime armi e non avete grosse pretese. Per quanto riguarda Joomla è sì ottimo ma più che per un blog è più adatto ad un vero e proprio portale. WordPress è invece la piattaforma per blog d’eccellenza. La usano tutti i più grandi blogger. Io l’ho sempre utilizzata. Semplice ed intuitiva, di facile installazione e bella graficamente, senza contare le incredibili possibilità di espansione (plugin, temi, widget, …).

Mettiamo il caso che scegliate anche voi (come il 99% dei blogger) la piattaforma WordPress. Per scaricarla basta recarsi sul sito ufficiale in italiano. Tuttavia se seguite gli hosting gratuiti consigliati da noi non servirà scaricare niente, dato che l’installazione è automatica. Avrete dunque tutto pronto. Se invece non è così, scaricate il pacchetto e caricatelo sul vostro spazio web. Dopodiché proseguite con l’installazione. Dopo aver fatto le dovute configurazioni (che dipendono dal vostro hosting) inserite nome utente e password che userete successivamente.

Bene, ora è quasi tutto pronto. Vi basterà scegliere uno dei tanti temi (questi quelli Premium consigliati da noi) e installare i plugin dovuti (questi quelli da noi consigliati) per personalizzare il vostro sito con widget e aggiungere funzionalità importanti. Per il resto non posso dirvi altro, se non augurarvi in bocca al lupo con il vostro progetto!

Per le tecniche sul come farsi conoscere online (SEO) vi rimando ad una articolo futuro, perciò vi dico “stay tuned”!

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Basta un LIKE su Facebook per supportare Stintup.
Siamo anche su TelegramInstagram, Periscope e YouTube.
Commenti

I più letti del mese

To Top