Guide

Come avere OS X Mountain Lion in un normalissimo PC

6 minuti

Guida che spiega come fare per avere il nuovo OS di casa Apple (Mountain Lion) senza dover comprare per forza un PC Apple

E’ arrivata! E’ la nuova guida Hackintosh dedicata a Mavericks! Leggila cliccando qui.

C’era una volta un processo, noto come Hackintosh, che risultava essere non del tutto semplice e pieno di ostacoli. Quei giorni sono ormai un ricordo del passato. Oggi, grazie a UniBeast che permette di creare un disco di avvio USB, è possibile installare OS X Mountain Lion in modo molto più semplice. Vediamo come installare OS X Mountain Lion sul vostro PC Windows.

Segui Stintup anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!

original

DUAL BOOT: Dual boot Windows 7 / 8 e Mountain Lion nello stesso HD

VEDI ANCHE:
Risolvere il problema di internet nei sistemi hackintosh [GUIDA]

E ANCHE: Come risolvere il problema dell’AppStore e iCloud in un hackintosh

Cosa serve:

1. Mountain Lion OS per preparare la chiavetta USB (costa 15.99€ e può essere solamente scaricato dall’Apple Store); potete scaricarlo da qui via torrent (a vostra responsabilità, ricordiamo che il download è illegale, StintUp vuole solo dimostrare metodi alternativi per il download e non si prende alcuna responsabilità!) In ogni caso, se ti piace, compralo da Apple;
2. Almeno 8GB sull’unità flash USB o un DVD da 8.7GB; (sconsiglio il DVD, rallenta di moltissimo tutte le fasi!)
3. Un PC che supporti Mountain Lion (qui) o (qui)
4. Versione aggiornata di UniBeast scaricabile da tonymacx86. (Devi registrarti sul sito, è gratuito)
5. Computer Apple o versione precedente di OS X installata su un PC. Vi consiglio di installarlo su macchina virtuale, oppure se volete c’è sempre questa guida.

Preparazione all’installazione:

1. Accedete al BIOS (solitamente premendo F8 o F12 o qualsiasi altro tasto a secondo del tipo del vostro BIOS) e modificate le operazioni come qui descritto (attenzione! Fatelo solo se sapete di cosa si tratta, potreste compromettere il PC!): verificate che “Quick Boot” o “Fast Boot” sia “Disabled”; verificate che No-execute Memory Protection (XD nei sistemi Intel) sia “Enabled”; di default la scheda madre configura SATA come IDE, cambiate in AHCI; cambiate l’ordine di boot: prima la chiavetta o il lettore ottico (a seconda se usate chiavetta USB o DVD), secondo l’HD o l’SSD.
2. Collegate l’USB al vostro MAC/macchina virtuale con OSX, aprite Utility Disco, selezionate la chiavetta USB (nella colonna di sinistra). Andate su “Schema volume” > “1 partizione” > “Opzioni…” (in basso a sinistra) > assicurati che sia selezionata la voce “Master Boot Record (MBR)”. Clicca “OK”. Su “Informazioni volume” scegliete il nome da dare alla USB e il formato che dev’essere “Mac OS esteso (Journaled)”. Seleziona “Applica” (in basso a destra).
3. Una volta scaricata UniBeast, avviatela. Selezionate l’USB. Clicca “Continua”, immetti la psw di admin per continuare. N.B. UniBeast cercherà il file di installazione di OS X Mountain Lion (10.8) nella cartella “Applicazioni”, assicuratevi quindi che sia presente.

Installazione:

Attenti! Seguite con attenzione i prossimi passi!

1. Inserite la chiavetta USB nel computer

2. Riavviate il PC

3. Se non avete già selezionato la chiavetta come prima unità di boot, premete ripetutamente F8 o F12 o altro tasto (a seconda del BIOS)  finchè non vi appare la scherma di scelta sul dispositivo di boot. Scegliete l’USB. (Se state aggiornando OS X potete saltare i punti 4 e 5; se invece è la prima installazione, seguiteli con attenzione)

4. Dopo aver atteso (il tempo dipende dal PC) il caricamento (la mela con in basso il simbolo di caricamento) vi ritroverete nella schermata in cui Mountain Lion vi dà il benvenuto. Impostate la lingua, andate su “Utilities” (nella barra dei menu in alto) > “Utility Disco”. Selezionate l’hard disk in cui desiderate installare OS X.

P.S. Se la schermata con la mela e in basso il caricamento si blocca, potete seguire questi consigli: se avete una scheda video Nvidia, bisogna digitare il comando GraphicsEnabler=No. Se invece il problema è la scheda madre, provate digitando il comando PCIRootUID=0.

N.B. Partizionando l’HD perderai tutti i dati all’interno di esso perchè verrà anche formattato! Fai quindi una copia di backup! Altrimenti dovresti partizionare l’HD con Windows (utilizza gestione disco oppure ti consiglio Acronis Disk Director 11 Home). Inoltre il MAC non funziona su HD in MBR ma solo in GPT (GUID). Quindi se vuoi convertire un HD da MBR a GPT perderai tutti i suoi dati. Per non perdere i dati puoi usare il programma prima citato (Acronis) che mantiene i tuoi dati al sicuro. Ti consiglio in ogni caso di fare un backup. Ti ricordo inoltre che non puoi fare la suddetta conversione se nell’HD c’è installato un S.O.

5. Seleziona la scheda “Partizione” > “Schema volume” > “1 partizione”. Vai su “Opzioni…” (in basso a sinistra) e scegli “Tabella Partizione GUID”. Digita il nome della partizione che preferite (es. Mac, OS X, ecc) e imposta il formato in “Mac OS esteso (Journaled)”. Clicca su “Applica”, poi chiudi Utility Disco.

6. Non vi resta che installare il MAC ed il gioco è fatto. Il tempo dipende dalle prestazioni del vostro PC.

7. Riavviate il PC al termine dell’installazione (lo farà OS X in ogni caso) e, al riavvio, scegliete la partizione in cui avete installato il MAC (con lo stesso procedimento visto al punto 3).

8. Ora non vi resta che definire le ultime impostazioni e poi…voilà…il vostro MAC è pronto all’uso…o quasi!

Post-installazione e suggerimenti:

Già, perchè un sistema hackintosh, benchè ora sia più semplice da installare rispetto al passato, è sempre un sistema hackintosh…ossia ci vuole anche un pò di fortuna. Ci vogliono i componenti giusto ecc…ma soprattutto bisogna installare i giusti kext (ossia i driver) in modo da far funzionare al meglio il nostro hardware. Tenete presente che le cose più complicate da far funzionare son specialmente due: scheda audio e scheda internet. Se in particolare avete una scheda wi-fi, beh, mettetevela via, perchè non vi funzionerà (a meno che non abbiate quel modello specifico, leggete su tonymacx86 per saperne di più).

In ogni caso dovete installare i kext. Per far ciò la cosa migliore è usare MultiBeast, un ottimo software che vi installa i kext nel post-installazione. Non vi resta che provare e riprovare.

Per ogni chiarimento sapete che potete contare sui commenti qui sotto e (a breve, nel frattempo potete registrarvi) nel nuovo Forum di Nexted.

Ricordiamo che il processo qui sopra descritto non è legale e che Apple ha espressamente dichiarato che OS X funziona al meglio solo su macchine Apple con hardware specifico. Nexted ha voluto indicare una delle tante procedure usate per testare OS X in un normale PC. Nexted non si assume alcuna responsabilità.

AGGIORNAMENTO 3 novembre 2012: la procedura qui sopra descritta è stata testata da noi. L’hardware da noi usato (e consigliato) è il seguente:

  • MOBO: Asus P8Z68-V
  • VGA: GeForce GTX570
  • CPU: Intel Core i7 2600k
  • RAM: 8GB Corsair Vengeance
  • Samsung HD 1 TB

Per quanto riguarda le parti funzionanti, va tutto tranne il WiFi (usate il cavo ethernet o il tethering bluetooth o usb) e il Bluetooth va e non va (non si è ancora capita la causa nel sito ufficiale hackintosh). Per il resto vi consiglio di dare un’occhiata al Wiki OSX86.

Inoltre abbiamo fatto un benchmark del nostro sistema hackintosh in test con Geekbench 2 ed il valore uscito e davvero sorprendente: 12600 (o più, a seconda delle app aperte). In pratica meglio di qualsiasi iMac ufficiale e addirittura meglio di molti Mac Pro! Questa è la conferma che molte volte un hackintosh è più veloce di un Mac ufficiale. Detto questo Nexted consiglia sempre di usare un sistema hackintosh solo per testare il SO. Successivamente consigliamo sempre di comprare un Mac ufficiale, perchè ne vale la pena in diversi ambiti (supporto ufficiale, design, schermo, …).

AGGIORNAMENTO 26 marzo 2013: ho aggiornato OS X 10.8 alla 10.8.2 e successivamente alla 10.8.3 direttamente dall’App Store, esattamente come se fosse un Mac ufficiale! Ho solo dovuto reinstallare il kext per l’audio. Inoltre le performance sono migliorate non di poco. Dunque per chi avesse un hardware simile al mio consiglio di aggiornare!

AGGIORNAMENTO 2 aprile 2013: ho installato OS X 10.8.3 su un SSD Corsair Force 3 in dual boot con Windows 7 e funziona tutto alla perfezione. Il boot avviene in circa 10 secondi (molto più veloce di Win 7 installato sempre nella stessa SSD).

AGGIORNAMENTO 12 giugno 2013: aggiornato a OS X 10.8.4 tramite AppStore (Aggiornamento Software) e funziona tutto alla perfezione. Come WiFi utilizzo una scheda dual band TP-Link WDN4800.

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Commenti

I più letti del mese

To Top