Cooler

Chatroulette, Omegle, Bazoocam: il test delle videochat online

6 minuti

Ho passato due serate online per testare questi tre “servizi” di video chat random (meglio conosciuti come “chatroulette”)

Ve lo dico subito: non è stata una cosa molto divertente. Anzi, per niente proprio. Tranne rare occasioni, la maggior parte di queste chat sono non solo noiose ma addirittura depressive! Ovviamente ora sto esagerando un po’, però quando si vedono una quantità industriale di…vabbè lasciamo perdere. Vi dico solo che dopo due serate passate su queste tre video (random) chat ho capito perché di ragazze, nella maggior parte dei casi, non ce ne sono. Potremo dire, stando ottimisti, che ci sono un buon 90% di uomini, un 6% di donne e un 4% di non si sa bene cosa (bot e quant’altro). La classifica è in ordine di “preferenza”, dalla peggiore (imho) alla “migliore” (o meno peggio). Diciamo che fra tutte ce n’è solo una su cui ci tornerei, nonostante fossi partito quasi scartandola (ne avevo un vago, e brutto, ricordo).

Bazoocam è un concentrato di membri maschili come neanche nei peggiori siti porno per gay

Partiamo con Bazoocam. L’avete mai sentita nominare? No? Beh, non eravate gli unici allora. Eppure è una delle più usate, specie in Italia. E vi assicuro che se ci fate un giro capirete subito il motivo. Bazoocam è un concentrato di membri maschili come neanche nei peggiori siti porno per gay. Non che io abbia qualcosa contro gli omosessuali, per carità, però è davvero un putt…ehm, un luogo particolare, ecco. E contando che ogni tanto si incontrano anche dei bambini collegati allora ti rendi conto che o la cosa è sfuggita di mano ai gestori del sito oppure è questa la finalità del portale (ma allora bisognerebbe cambiarne il nome o almeno metterci un avviso).
Tuttavia non è mia intenzione farne un dramma, per carità, non sono la persona giusta per fare il moralista, però quando si esagera…
Io non capisco cosa ci trovino centinaia o migliaia di persone a farsi delle pippe in diretta davanti a mezzo mondo, quando esistono siti specifici per tutto questo. Insomma, a meno che non vogliano sprecare tempo della loro vita (il prezioso l’ho omesso, mi sembrava davvero eccessivo per una certa categoria di persone) a cercare invano una ragazza disponibile (cosa ci sarà di bello poi, a farlo online, non so) che tra l’altro non troveranno MAI dato che non ci sono ragazze (e vorrei ben dire), io consiglierei a tutti questi personaggi di rivedere e riorganizzare il proprio tempo..detta così per essere gentili.
Avete capito bene, farne una recensione era impossibile, così ho preferito descrivervi per bene il frequentatore medio di bazoocam.

Segui Stintup anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!

Eppure una cosa positiva in due sere mi è capitata. Dopo aver stuprato il povero F9 per evitare di ritrovarmi davanti a motoseghe perenni, ecco che si fermano due ragazze. Sono spagnole ma parlano inglese discretamente. Mi dicono che vengono da Valencia, che studiano (non mi ricordo cosa) e che hanno 19 e 20 anni. Neanche il tempo di finire la breve conversazione (10 minuti) che tac.. La connessione si blocca (del sito) e io decido che Bazoocam, nonostante questi ultimi dieci minuti ben spesi, non merita altro tempo.

Signore e signori, ecco a voi la "situazione media di Omegle"...no, non è vero, potete trovare di meglio!

Signore e signori, ecco a voi la “situazione media di Omegle”…no, non è vero, potete trovare di meglio! P.S. La faccia di Bieber c’era già nell’originale, giuro!

Passiamo ora ad una chat che ho scoperto essere molto in voga tra i più giovani, grazie anche alla “pubblicità” di persone più o meno famose. Sto parlando di Omegle.

Chi segue alcuni famosi YouTuber sa bene che spesso si trovano qui per “incontrare” qualche fan a caso. Anche grazie a questo Omegle è sempre più amata. Non serve infatti nessuna registrazione, la connessione è veloce e capita ogni tanto di trovare persone più interessanti con le quali fare due parole. Anche il “settore femminile” è ben presente. Certo, tutto dipende dall’orario in cui ci si connette. Se lo fate dopo la mezzanotte allora il sito prenderà una piega “alla bazoocam”.

Una certa “cri” mi chiede se “è vero che l’ebola è una cazzata”. Io ci ho provato a risponderle, davvero…

Così una sera, non sapendo cosa fare (ma non è vero, è che volevo finire quest’articolo), ho deciso di dargli una possibilità. Il primo impatto è stato duro: avevo in testa delle cuffie e due ragazzini mi hanno detto che erano “quelle di Favij” (spero di averlo scritto giusto). Erano talmente sorpresi che mi sono spaventato e sono andato di corsa a cercare su Google. Beh, no, non assomiglio a Favij per fortuna (senza offesa eh Favi) anche se le cuffie..no! Le mie sono delle AudioTechnica, scherziamo??
Non so a questo punto se vi abbia sorpreso di più la mia assoluta ignoranza in materia youtuber o la domanda dei ragazzini.
Dopodiché incontro una marea di uomini (skippano tutti giustamente, che je frega di parlare con me). Poi una ragazza che mi coglie impreparato e la liquido con un “ciao come va?”. In realtà (e tecnicamente) è stata lei a liquidarmi.
Intanto si fa sempre più tardi e anche la stanchezza aumenta. Cosa c’è di meglio di un buon caffè? La playlist California Sun su Spotify ovviamente. Non potevo non cantare G.T.O. e I Get Around. È davvero un peccato non potervi fare vedere le facce dei presenti. Se ci fosse stata una ragazza mi avrebbe chiesto di sposarla, ve lo assicuro.
Così decido di tornare serio. Il problema è che gli altri, dall’altra parte, non lo erano, per niente. Una certa “cri” mi chiede se “è vero che l’ebola è una cazzata”. Io ci ho provato a risponderle, lo giuro, però dopo la seconda risposta (che ometto per non far cadere nell’oblio questo povero blog, che non se lo meriterebbe) ho dovuto premere “esc” per passare “al prossimo”, con una lacrimuccia all’occhio.
La prossima è ancora una ragazza. No, anzi, dev’essere un bot, assolutamente. Si, è un bot. D’altronde du bocce così solo un bot potrebbe avercele! Ed eccola lì: iscrivere sito incontri xxx.com …esticazzi!
Per fortuna chiudo la serata positivamente con due simpatiche ragazze di Roma. Non sanno nemmeno dove si trova Padova. Venezia si però. Ci facciamo du risate (ormai l’articolo ha preso una piega romana, colpa di queste due ragazze) e ci salutiamo. Cia’.

Lo youtuber Steve Kardynal in una delle sue ormai famose "performance" su Chatroulette

Lo youtuber Steve Kardynal in una delle sue ormai famose “performance” su Chatroulette

Se volete chattare con delle persone normali allora questo è il posto giusto

Ok, la prossima (e ultima) la conoscete tutti quanti, ne sono sicuro al 100%. Si tratta di Chatroulette, ossia la madre di tutte le video chat random. Non pensavo fosse ancora così in voga ma soprattutto non avrei mai detto che potesse avere un miglioramento del genere! Non parlo di grafica e funzionamento (uguale da una miriade di anni) bensì di “qualità”. Da quando è obbligatorio registrarsi ma soprattutto inserire il proprio numero di telefono (vi arriverà un codice per sms con il quale poter accedere alla chat) le persone che frequentano il sito sono di tutt’altro grado. Più elevato s’intende. Benché il fatto di dover inserire il proprio numero di cellulare sia discutibile (anche se ormai il sito è affidabile e conosciuto da anni), questo metodo ha permesso a Chatroulette di diventare l’unica alternativa seria. Se volete chattare con delle persone normali (qualche scapestrato è rimasto anche qui) allora questo è il posto giusto. Potrete anche esercitarvi a parlare varie lingue, dato che troverete tutto il mondo collegato. Insomma un altro mondo, non l’avrei mai detto dopo i (brutti) ricordi passati. Insomma l’avevo lasciata come un porcile e l’ho ritrovata come…una “room” ordinata, meglio dei vecchi (primi) tempi.

Credo che le oltre mille parole bastino per esprimere le qualità (discutibili o meno) di questi tre siti. Sta a voi scegliere ora, con un occhio di riguardo si intende. Che poi, ragazzi, ma farvi le pippe in webcam, ma che ce trovate dico io?

Alla prossima.

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Commenti

I più letti del mese

To Top