Infografiche

Chatroulette: 71% uomini e 14% pervertiti [INFOGRAPHICS]

1 minuto

Il più famoso sito di videochat al mondo è molto usato dai ragazzi. Molto meno dalle ragazze

Come mostra l’infografica qui sopra, l’utenza di chatroulette è molto particolare. Forse non ci sorprende il fatto che il solo 17% sono adulti, visto che questi siti non sono molto frequentati dalle “vecchie generazioni”, così come i social network.

Resta il fatto che, diversamente dai social network, si Chatroulette il 71% sono maschi, mentre solo il 15% sono femmine. Incredibile (in senso negativo, ovviamente) ma vero, ben il 14% sono pervertiti intenti a mostrare parti intime oppure colti in azioni sessuali.

Per il test sono stati “usati” un ragazzo ed una ragazza.

Seguimi anche su InstagramE su Telegram.

Puoi anche effettuare una donazione in criptovalute.
BTC: 1LD4uSYWjXxLwYXR4JmGUemZ2TfkfkM28P
LTC: LNnYXZ1JPm2haBfiK5JdLZXr2dRr3LNkKK
ETH: 0x0DEAB551FcB39fBA19E9bCDD3118D8ef2d258BaF

1. La chat inizialmente è stata utilizzata dal ragazzo, 28enne, di aspetto gradevole.
Il ragazzo dichiara di aver trascorso la maggior parte del tempo su chatroulette a vedere gente che non voleva chattare con lui!
E’ stato “nextato” 19 volte su 20 dopo un tempo medio dell’interazione di 2,9 secondi, giusto il tempo di dire “ciao”. Soltanto un utente ha chattato, concedendosi ad un breve scambio di opinioni sulla chat.

2. La fase successiva dello studio è stata condotta con la ragazza, 25enne, di bella presenza. Come è facile immaginare, i risultati sono stati diametralmente opposti.
Ben 9 utenti su 10 si sono soffermati a chattare con la ragazza, per un tempo medio di 2 minuti, dopo i quali era la ragazza a cliccare su “next”. A soffermarsi sono stati sia ragazzi che ragazze.

3. L’ultima fase dello studio ha previsto che in video comparissero contestualmente il ragazzo e la ragazza. In questo ultimo caso, su 60 “partner” soltanto 12, ovvero il 20%, si è soffermato a chattare.

Fonte: echat.it
Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Commenti

I più letti del mese

To Top