Inside

Bosch sviluppa e realizza il test rapido per il coronavirus

bhcs vivalytic anwendung

Bosch è riuscita ad adattare il suo tester rapido Vivalytic per poter funzionare anche come test rapido per il coronavirus.

Bosch ha sviluppato un test rapido per il coronavirus che riduce i tempi per ottenere i risultati da 4 ore a 2 ore e mezza.

Il test è basato sul dispositivo Vivatytic che è stato adattato da Bosch per la diagnosi rapida del Covid-19.

L’azienda ci ha messo sole sei settimane di lavoro per adattare il suo tester diagnostico molecolare completamente automatizzato.

Il dispositivo può essere utilizzato da tutte le strutture mediche senza dover appoggiarsi a laboratori specializzati.

Dove sarà disponibile il test rapido per il coronavirus

Il tester rapido di Bosch sarà disponibile in Germania a partire da aprile. Per quanto riguarda gli altri mercati bisognerà attendere futuri sviluppi perché non si conoscono ancora le tempistiche precise.

Il dispositivo è già certificato perché soddisfa gli standard di qualità dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Come funziona il tester rapido Vivalytic

Il tester rapido Vivalytic per funzionare richiede:

  1. un campione prelevato dal naso o dalla gola del paziente con un tampone
  2. una cartuccia, che contiene già tutti i reagenti necessari per il test, nella quale viene inserito il campione
  3. la cartuccia verrà poi inserita nel tester

Il dispositivo è adatto per essere utilizzato anche da personale che non è stato appositamente addestrato.

Un’altra novità che aiuterà il monitoraggio attivo sul territorio è la quantità di test che può essere effettuata con un solo dispositivo.

Un solo tester Bosch Vivalytic può eseguire infatti fino a 10 test nell’arco di 24 ore. Questo significa che con solo 100 dispositivi è possibile testare fino a 1.000 pazienti al giorno.

Fonte: IlSole24Ore

Commenti

I più letti del mese

To Top