Motori

Assicurazioni auto storiche: iscrizione ASI e ciò che devi sapere

Il tema delle assicurazioni auto storiche è chiaro solo a poche persone, per altri è una vera giungla. Cerchiamo quindi di fare chiarezza.

Photo: Francesco Pistore

Quando parliamo di assicurazioni auto storiche c’è un mondo dietro che non deve essere tenuto da parte. Parliamo, in primis, dell’iscrizione ASI, ossia l’Automotoclub Storico Italiano.

Un passo fondamentale quello dell’iscrizione ASI se poi vogliamo ottenere una serie di agevolazioni, tra le quali quelle relative alle assicurazioni auto storiche che consentono di ottenere tariffe decisamente più agevolate.

Iscrizione all’ASI della propria vettura storica

Per iscrivere la propria auto all’ASI va dimostrata l’età della vettura, che deve aver compiuto 20 anni dalla data della costruzione o della prima immatricolazione, ed è necessario rivolgersi ad un club federato.

I Club Federati ASI sono gli unici abilitati a certificare il nostro mezzo storico e sono presenti in varie città italiane. Per trovare quello più vicino a voi potete leggere qui: asifed.it/club.

Una volta certificato il nostro mezzo ci verranno rilasciati i seguenti documenti:

  • il certificato d’identità (in poche parole la carta d’identità della nostra vettura, con foto, data, descrizione, eventuali restauri, ecc);
  • il certificato di rilevanza storica e collezionistica (necessario per circolare una volta che il nostro veicolo è diventato di interesse storico);
  • la carta FIVA (la più importante, è simile al certificato d’identità, ma è rilasciata solo in caso la vettura superi i 30 anni di età).

L’iscrizione ASI ha un costo annuale pari a 41,32 Euro (da versare obbligatoriamente tramite un Club Federato ASI) comprensivi della rivista ufficiale dell’ASI “La Manovella”.

Forse questa è un po’ troppo storica… | Foto da Auto e Moto d’Epoca Padova

Assicurazioni auto storiche

Non tutti sanno che è possibile usufruire di agevolazioni specifiche per assicurare un’auto storica, proprio perché è storica!

Ovviamente si tratta di un grande vantaggio, considerando che queste auto verranno utilizzate, nella maggioranza dei casi, solo poche volte all’anno.

Di assicurazioni relative alle auto storiche ce ne sono diverse e non è facile orientarsi nella giungla presente nel web, ma confrontandone alcune ci è piaciuta la formula offerta da Genertel. Puoi leggere tutte le informazioni su come assicurare un’auto storica su Genertel cliccando qui.

Commenti

I più letti del mese

To Top