Applicazioni & Software

Apple Pay arriva ufficialmente in Italia da oggi con Visa e MasterCard

Dopo praticamente due anni di attesa, anche in Italia arriva Apple Pay. Per ora solo con UniCredit, Boon, Carrefour Banca, e altre in arrivo

2 minuti

Se avete un iPhone, un Apple Watch, un iPad e un Mac, anche uno solo di questi, da oggi potete sfoggiare il vostro dispositivo per pagare in negozio tramite Apple Pay. A patto però che la vostra carta di credito si appoggi al circuito Visa o MasterCard.

Non basta però. La vostra carta di credito deve appartenere ad uno di queste tre banche: UniCredit, Boon e Carrefour Banca. Può essere sia una carta di credito, sia una carta di debito.

Segui Stintup anche su Facebook per supportare il nostro lavoro e non perderti nemmeno una notizia. Sulla nostra pagina Facebook arriveranno notizie in anteprima, Instant Articles esclusivi, video esclusivi, dirette e molto altro!

Insomma a quanto pare l’articolo pubblicato ieri da noi è stato premonitore. Se fino a ieri infatti l’unico utilizzo di Apple Wallet riguardava l’aggiunta di carte d’imbarco degli aerei e qualche carta fedeltà grazie ad app di terze parti, da oggi la musica cambia decisamente.

Se non siete clienti di UniCredit, Boon oppure Carrefour Banca, non preoccupatevi. Sono in arrivo quest’anno anche Mediolanum, CartaBCC, ExprendiaSmart (una carta aziendale), Fineco, Hype (prepagata elettronica), N26 (startup di Berlino che offre servizi bancari per smartphone) e Widiba (banca digitale di Mps). Entro la fine dell’anno arriveranno inoltre anche le carte del circuito American Express.

Per quanto riguarda l’utilizzo, potete recarvi presso i punti vendita Auchan, Simply Market, Esselunga, Carrefour, Lidl, Eurospin, Old Wild West, Autogrill, La Rinascente, OVS, H&M, Leroy Merlin, Eataly, Sephora, Limoni, La Gardenia, Banzai/ePrice, Mondadori, Apple Store, Media World e Unieuro.

Non mancano i siti web e le app: Unieuro (app e sito), ParkAppy (app), EniPay (App), Deliveroo (app e sito), easyJet (app e sito), Musement (app e sito), Giglio (sito), Stockisti (sito), Saldi Privati (App), Trainline (App), Booking.com (App).

Se non vedete ancora Apple Pay in Wallet, non preoccupatevi. Il rilascio è appena avvenuto, abbiate un po’ di pazienza ed arriverà anche a voi nelle prossime ore, a patto che abbiate un iPhone 6 o successivo.

Basta premere il + in alto a fianco alla dicitura Apple Pay e seguire le istruzioni a schermo per aggiungere la propria carta di credito o carta di debito.

Una volta arrivati in negozio avvicinate il vostro iPhone o Apple Watch al POS abilitato tenendo il dito sul Touch ID.

Apple Pay non è solo semplice ma è anche sicuro. Infatti una volta approvata la carta, la banca crea un numero account che viene memorizzato nel “secure element” di Apple (un chip certificato) in modo crittografato. Il numero è univoco per il dispositivo e per ogni carta aggiunta e non finisce né sui server Apple né su iCloud. Quando paghiamo attraverso NFC (quindi con Apple Pay) il chip di Apple fornisce al POS solo il numero account insieme ad un codice di sicurezza dinamico, ma non il numero delle carta. Com’è ovvio che sia quindi, se si perde l’iPhone si può disattivare a distanza con “Trova iPhone”, così come se si cambia iPhone, pur riconfigurando iCloud, la carta di credito andrà inserita nuovamente.

Fonte: IlSole24Ore

Ciao! Siamo alla ricerca di blogger per le sezioni “Inside”, “Tecnologia” e “Motori”.
Per saperne di più e contattarci clicca qui.
Commenti

I più letti del mese

To Top